Jambo1, in mostra le opere dell’artista Gaetano Porcasi

Jambo1, in mostra le opere dell’artista Gaetano Porcasi

Maria Beatrice Crisci

-Da bene confiscato alla criminalità organizzata a baluardo della legalità. Parliamo del centro commerciale Jambo1 di Trentola Ducenta. Fino a domenica 10 luglio ospiterà la mostra di Gaetano Porcasi, il pittore antimafia. È lui che da Palermo con le sue opere denuncia gli anni più bui del Paese, raccontando le stragi di mafia e l’impegno civile di tutte le vittime che hanno avuto il coraggio di denunciare il potere mafioso.

Diciotto grandi, monumentali opere hanno invaso ampi spazi del Jambo1, portando volti e colori, storie e parole, forme e narrazioni dalle tinte forti, con grande slancio pop. È una pittura immediata, parla al cuore senza filtri. Le figure in primo piano richiamano l’attenzione del visitatore. La straordinarietà è che tutto ciò dialoga con gli stand commerciali. Funzionale l’allestimento, sia come pannellatura e segnaletica sia come illuminazione. Le opere emergono in una corretta luce, ben distanziate tra loro. Ma c’è un elemento in più. Il pubblico del Jambo1 potrà sperimentare un’esperienza interattiva con ogni tela grazie al codice Qr. I podcast sono stati realizzati da venti giovani giornalisti. Si ridà così voce alle vittime e si attualizzano quelle stragi che hanno scalfito indelebilmente il Paese.

Il Jambo1 si è da tempo distinto per le sue intense esposizioni, a dimostrazione che anche un cosiddetto «nonluogo» può favorire la veicolazione artistica e culturale, svolgendo anche un ruolo sociale, perché viene intercettato un pubblico ampio e variegato, attratto dalla curiosità e dall’opportunità di visitare gratuitamente una mostra che ha tutto lo spessore di un’iniziativa museale.

Gaetano Porcasi racconta le stragi di mafia. Il ricordo è evocato da luminosi colori, da contaminazioni di immagini, simboli e citazioni, trovando una nuova linfa vitale nell’impegno dei venti giovani giornalisti, che non solo danno elementi di comprensione dell’opera, ma evocano la forza insita in ognuno per combattere le ingiustizie di questi giorni.

Quella di Gaetano Porcasi, nato a Partinico in provincia di Palermo nel 1965, è un’arte di denuncia. Fin da piccolo l’artista ha manifestato uno straordinario talento artistico che ha arricchito, modellato e sviluppato frequentando l’Accademia di Belle Arti di Palermo, dove ha conseguito la laurea con il massimo dei voti. Ultimati gli studi ha intrapreso l’attività di docente, contribuendo nella realizzazione di percorsi didattici che promuovono nei giovani cultura, legalità e impegno civile. La mostra è stata allestita in appositi spazi creati dal centro commerciale Jambo1, divenuto modello di eccellenza nella gestione e organizzazione aziendale, che da anni si prodiga per la promozione della cultura del territorio.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 8563 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Cultura 0 Comments

Via i ponteggi. La Reggia torna al suo splendore

(Beatrice Crisci) – La Reggia si è fatta bella, anzi più bella di quanto lo fosse negli ultimi tempi. la facciata che dà su piazza carlo iii è stata liberata

Primo piano 0 Comments

Sisma, a Caserta la solidarietà dei Giovani Democratici

I Giovani Democratici della Campania si stanno mobilitando per raccogliere beni di prima necessità e inviarli alle popolazioni colpite dal terremoto della notte scorsa. A Caserta si raccolgono oggi dalle

Cultura 0 Comments

I giovedì della canonica, la conferenza di Tullio Labella

Claudio Sacco -Nuovo incontro per i «giovedì della Canonica». Nel rituale appuntamento della settimana giovedì 25 novembre alle ore 17, presso la sua sede di Piazza Ruggiero n°1, penultimo appuntamento in programma

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply