La Compagnia della Città porta a Napoli i testi di Patrizio Ciu

La Compagnia della Città porta a Napoli i testi di Patrizio Ciu

Pietro Battarra

– Fa tappa a Napoli la Compagnia della Città & Fabbrica Wojtyla. Chiamata dal Comune partenopeo, l’indiscussa ed originale eccellenza culturale campana, metterà in scena per rilanciare la cultura sul territorio la teatralizzazione di “Fantasmi a Napoli tra ‘700 e ‘800”, con i testi inediti del drammaturgo Patrizio Ranieri Ciu.

compagnia della città - pat“Fantasmi a Napoli tra ‘700 e ‘800” è lo spettacolo teatrale itinerante che si svolge nelle storiche stanze visitabili di Palazzo San Giacomo, sede del Comune di Napoli, con una singolare mix di   accompagnamento da parte di giovani guide turistiche e degli affermati attori e attrici che recitano e cantano atmosfere del passato partenopeo, storie del nostro patrimonio culturale, vicende umane, drammi, ricordi, emozioni, momenti tristi e allegri, situazioni tragicomiche, buffe o intime, tutte evocazioni della città capoluogo del Regno delle Due Sicilie.

I visitatori, su prenotazione gratuita presso il sito del Comune, partono in flussi per la prima visita teatralizzata di Palazzo San Giacomo, personaggi storici con una narrazione a tutto campo che culmina con un una perla rara di teatro in stretto dialetto napoletano, il monologo di Parthenope cuore di Napoli, vero e proprio simbolo della città. Ogni angolo del Palazzo con un segno della vita passata evoca il presente e fa riflettere sul futuro perché il viaggio in Palazzo San Giacomo è anche un pretesto per ricordare che l’umanità ha ancora tanto da imparare.

Un pieno successo di presenze soddisfatte certificata dai social ed ammirate dalla singolarità dell’opera rappresentata che ha visto il Sindaco De Magistris in prima fila accanto ai visitatori, vivere momenti di aggregazione popolare sincera, culturale e signorili grazie alla qualità della messa in scena elegante e raffinata della Compagnia di Città & Fabbrica Wojtyla che ha conquistato così l’affetto dei cittadini napoletani specialisti nel saper riconoscere i talenti veri. A breve la comunicazione di un calendario di repliche per favorire le prossime prenotazioni.

 

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9685 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Comunicati

Soroptimist. Carta etica dello Sport femminile, la presentazione

(Comunicato stampa) -La “Carta etica dello Sport femminile” è un documento finalizzato ad abbattere le discriminazioni di genere e raggiungere una parità piena ed effettiva anche e soprattutto in ambito

Primo piano

Giustizia tributaria e commercialisti, continua la formazione

(Redazione) – E’ in programma per oggi venerdì 17 febbraio il quindicesimo modulo del master di II livello in “Giustizia Tributaria Italiana ed Europea” organizzato dall’Universitas Mercatorum, Università Telematica delle Camere di

Comunicati

Casa Hirta, a Caserta nasce il distretto nel commercio

(Comunicato stampa) -È nato oggi il Distretto del Commercio della Città di Caserta denominato “Casa Hirta”, strumento in linea con la legge regionale del 21 aprile 2020 che ha approvato