La domenica al museo, il 5 giugno l’ingresso sarà gratuito

La domenica al museo, il 5 giugno l’ingresso sarà gratuito

Luigi Fusco

-Manca poco alla prima Domenica Gratuita di giugno. I plessi monumentali più importanti di Caserta e della sua provincia sono difatti già pronti ad accogliere gratuitamente i tanti visitatori che giorno 5 accorreranno per scoprirne le bellezze storiche ed artistiche: dalla Reggia vanvitelliana al Belvedere di San Leucio, passando per il Circuito Archeologico dell’Antica Capua alla Capua medievale, senza dimenticare la Real tenuta di Carditello.

Dal Palazzo Reale borbonico fanno intanto sapere che i ticket sono già disponibili online sul sito https://bit.ly/prenotazioniReggiadiCaserta e che sarà possibile accedere al museo solo ritirando il biglietto gratuito sulla piattaforma Ticketone oppure, fino al giorno prima, presso la Biglietteria Opera Laboratori del Museo all’ingresso di piazza Carlo di Borbone. Per poter visitare gli appartamenti storici, la mostra di recente allestita nella Cappella Palatina dedicata alla ritrovata scultura di Giuseppe Sanmartino raffigurante l’Infante Carlo Tito e ai giardini, il pubblico dovrà mostrare al cancello principale del palazzo il proprio ticket in formato cartaceo oppure scaricato sul proprio smartphone. Per gli abbonati alla Reggia invece non è prevista alcuna forma di prenotazione. Considerata la possibile massiccia affluenza resterà chiuso il Teatro di Corte. 

Per ulteriori informazioni basta visitare il sito istituzionale della Reggia https://reggiadicaserta.cultura.gov.it.

Anche a Santa Maria Capua Vetere, il Circuito Archeologico sarà visitabile gratuitamente nella giornata di domenica. Curiosi ed appassionati di archeologia potranno ammirare l’Anfiteatro Campano, il Museo dei Gladiatori e il Museo dell’Antica Capua. In previsione della “domenica gratuita”, la Direzione del sito archeologico sammaritano fa inoltre sapere che l’antica arena verrà aperta anche il pomeriggio, in forma straordinaria, a partire da giovedì 2 giugno fino a sabato 4. 

Per tutte le altre informazioni basta andare sul sito ufficiale del circuito http://www.polomusealecampania.beniculturali.it/ o sulle pagine social di Facebook e Instagram.

Anche a Capua, così come a San Leucio e a Carditello, per quanto i monumenti non siano di pertinenza del MIBACT, verranno garantite, dagli enti operanti sul territorio, speciali aperture di musei e chiese che consentiranno ai visitatori di scoprirne le bellezze artistiche e le curiosità storiche, pertanto saranno accessibili il complesso monumentale del Belvedere e le seterie borboniche, il Museo Provinciale Campano, la Real Tenuta di Carditello e le chiese medievali del centro storico capuano.

About author

Luigi Fusco
Luigi Fusco 1077 posts

Luigi Fusco - Docente di italiano e storia presso gli Istituti Superiori di Secondo Grado, già storico e critico d’arte e guida turistica regione Campania. Giornalista pubblicista e autore di diversi volumi, saggi ed articoli dedicati ai beni culturali, alla storia del territorio campano e alle arti contemporanee. Affascinato dal bello e dal singolare estetico, poiché è dal particolare che si comprende la grandezza di un’opera d’arte.

You might also like

Primo piano

Vanvitelli sotto le stelle, l’Arena riapre per il film Il Regno

Claudio Sacco -L’Arena Vanvitelli riapre questa sera per il secondo appuntamento cinematografico della rassegna gratuita all’aperto ideata dalla Confcommercio. ‘Vanvitelli sotto le stelle’ propone il film ‘Il Regno’, una commedia

Cultura

Santa Maria a Vico, presentati i nuovi rinvenimenti archeologici

Roberta Greco -Al Complesso aragonese di Santa Maria a Vico la SABAP (Sopraintendenza Archeologica belle arti e paesaggio per le province di Caserta e Benevento), ha presentato i recenti rinvenimenti

Comunicati

Fiab Caserta in Bici, bene la Pista Ciclabile e annuncia iniziative

(Comunicato stampa) -La nuova pista ciclabile che collega Corso Giannone alla Biblioteca Comunale ha il grande merito di connettere un asse importante sulla direttrice est-ovest che consentirà, forse per la