La Sun per Terrae Motus. Ecco il progetto di comunicazione della collezione Amelio

La Sun per Terrae Motus. Ecco il progetto di comunicazione della collezione Amelio

(Redazione)  –  La Seconda Università degli Studi di Napoli affiancherà la Reggia di Caserta il 2 luglio prossimo nella serata dedicata alla Notte dei Musei. L’intervento dell’ateneo, rappresentato dal Dipartimento di Lettere e Beni Culturali, si inserisce nelle attività di valorizzazione promosse per il nuovo allestimento di Terrae Motus, una delle più importanti collezioni di arte contemporanea del Novecento, ideata da Lucio Amelio come risposta agli eventi sismici che colpirono la nostra regione nel novembre del 1980.

Il Dipartimento di Lettere e Beni Culturali, per tale occasione, si servirà della formula delle didascalie parlanti, già ampiamente sperimentata con successo per la mostra Ars Felix. Gli anni Settanta all’ombra della Reggia (Casapesenna, Ottobre 2015-Marzo 2016). Le didascalie parlanti – laureati e laureandi del suddetto dipartimento e del Dipartimento di Architettura e Disegno Industriale del medesimo ateneo – coordinate dalle professoresse Gaia Salvatori e Almerinda Di Benedetto e coadiuvate, per la sceneggiatura dell’evento, dal dott. Vincenzo Mazzarella, daranno vita ad una visita all’esposizione interattiva e performativa.

Non una semplice visita guidata, quanto piuttosto un percorso attraverso le sue opere in grado di offrire al fruitore un insolito punto di vista e inedite letture trasversali tra storia dell’arte contemporanea, azione performativa e musica.

L’intento del progetto, che punta alla promozione di nuove forme di comunicazione dei BB.CC., sarà quello di creare un perfetto connubio tra la ricerca scientifica e la divulgazione della stessa ad un pubblico vasto e differenziato: l’università, in tal modo, si allontana da dinamiche conoscitive che possono spesso correre il rischio di rimanere autoreferenziali per mettersi, piuttosto, al servizio del territorio in cui essa sorge e con il quale quotidianamente si confronta.

Il 2 luglio 2016 le didascalie parlanti della SUN saranno riconoscibili grazie ad una T-shirt gialla recante i loghi della Reggia di Caserta e dell’ateneo con il logo di Terrae Motus disegnato, per Lucio Amelio, dall’artista americano Cy Twombly.

Per la serata sono previste due visite performative della durata di 50 minuti circa. Al termine di ciascuna visita e per tutta la durata della Notte dei Musei le didascalie parlanti saranno a disposizione del pubblico per soddisfare ogni curiosità sulle opere in mostra.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 7163 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Spettacolo

Le Georgiche tornano ad Atella, reading di Pierluigi Tortora

(Claudio Sacco) – Un letterato magico e un imperatore si ritrovarono in quel di Atella. È noto infatti che l’imperatore Augusto, tornato dopo la vittoria di Azio, si trattenne ad

Food

Che Storia! Il Baby Picnic Day sarà all’Escargo’ Garden

Maria Beatrice Crisci Tutti pronti per la Giornata internazionale del picnic? E’ domani! Sarà l’occasione migliore per portare i bambini all’aperto per una mattinata di sane attività formative a contatto con

Primo piano

“E’ parlà”, l’inno contro il degrado di Alessandro Tartaglione

Claudio Sacco – E’ stato pubblicato il nuovo progetto musicale dedicato alla tematica della terra dei fuochi. Si chiama “E’ parlà” ed è un brano scritto da Alessandro Tartaglione con

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply