La via delle Sorgenti, pronti i mercatini Slow Food Volturno

La via delle Sorgenti, pronti i mercatini Slow Food Volturno

Maria Beatrice Crisci

-La randonnée «La via delle sorgenti» è giunta alla sua ottava edizione. L’evento è in programma domenica 14 maggio. Due i percorsi, da 100 e da 200 chilometri. L’organizzazione è dell’associazione sportiva dilettantistica di promozione sociale Cambia, ovvero Campania bici. L’evento cicloturistico è inserito nel calendario nazionale dell’Audax Randonneur Italia, dell’Audax club Parisienne, del Rando Tour Campania e del Rando Tour Magna Grecia. Oltre alle diverse Proloco e alle associazioni attive sul territorio, preziosa è la collaborazione di Slow Food Volturno che per l’occasione ha organizzato dei mercatini con prodotti tipici.

La responsabile di Slow Food Volturno è Anna Zeppetella. Questo evento può essere volano per far conoscere il territorio e i suoi prodotti? «Assolutamente si! E lo dico sia da fiduciaria Slow Food sia da produttrice di prodotti dell’alto casertano. Facendo parte delle aree interne abbiamo sempre bisogno di occasioni compatibili con le nostre realtà. Eventi che possano portare un flusso turistico tale da poter avere un pò di visibilità. Queste manifestazioni dovrebbero essere volano per tante altre piccole escursioni, fatte magari anche da gruppi familiari o scolaresche. Quindi, anche di taglio minore rispetto a quella che invece è la portata di un evento come quello di domenica che è sicuramente una grande un’opportunità e un invito a venire nell’alto casertano. Noi come gruppo Slow Food Volturno presenteremo un mercato di prodotti tipici.

Quali sono i prodotti che si potranno trovare domenica nei mercatini?

«Noi abbiamo un concetto con Slow Food che è quello della sostenibilità verso la biodiversità. Quindi proponiamo prodotti che sono noti anche su altri territori come i legumi, ma che nella nostra realtà hanno delle specificità. Quindi il lupino gigante di Vairano che è presidio SlowFood, il cece di Teano, sempre presidio Slow Food, i vitigni autoctoni che comunque hanno una loro storia. Dal Pallagrello al Casavecchia. Quindi prodotti che appartengono a noi, e che si trovano soltanto nelle nostre zone. E ancora, i formaggi che però attraverso le competenze e le abilità dei casari sono stati tramandati di generazione in generazione fino ad essere più aderenti alla nostra realtà agricola. Nelle piccole aree interne ci sono tante specificità, non tanto diffuse, che però meritano la conoscenza. Grazie ai presidi Slow Food questo è possibile».

Come sarete organizzati per domenica 14 maggio?

«Nei punti di arrivo e partenza della randonnée ci sarà un mercato nel quale Slow Food presenterà le eccellenze del territorio. Quindi, produttori di presidio Slow Food e produttori di prodotti tipici della nostra zona. Poi ci sarà anche la partecipazione di un gruppo che collabora con Slow Food.  Il gruppo Pizzahub. E’ questo un progetto che abbiamo voluto sul territorio ed è un incontro di più di 30 aziende che appunto cercheranno di intercettare i flussi turistici e offrire ospitalità e prodotti. E proprio in questa occasione offriranno dei pacchi gara ai partecipanti alla randonnée. Nei pacchi sarà possibile trovare sia prodotti del territorio, come il conciato romano, il lupino gigante, i ceci delle colline caiatine ma anche  dei voucher per fruire delle realtà ricettive del posto che potranno essere visitate successivamente. Il tutto correlato da una mappa strutturata da PizzaHub che permetterà di orientarsi nei nostri territori e magari sapere dove andare a mangiare, dove andare a dormire e cosa andare a vedere».

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9576 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

Chirurgia della Tiroide. La Canonica incontra Vito De Pascale

Claudio Sacco -Si parla di medicina alla Canonica di Piazza Ruggiero. L’ incontro del giovedì, ormai una tradizione, sarà centrato sulla chirurgia della tiroide. A parlarne alle 17 nella sede

Primo piano

Caserta, al Civico14 Don Chisciotte vive uno spirito dionisiaco

Marco Cutillo – È raro che si scendano scale per entrare in Paradiso, eppure capita. Il vento arruffa i capelli e disperde i cappelli, mentre i più furbi si rifugiano al

Primo piano

PanArchico. Ecco il panettone salato della pasticceria Sparaco

Regina Della Torre –  “PanArchico”, è questa la novità per il Natale 2017 della pasticceria Sparaco di Castel Morrone nata dalle mani di Guido (nella foto), il talentuoso erede che