Nino D’Angelo, il “Poeta che non sa parlare” al Belvedere

Nino D’Angelo, il “Poeta che non sa parlare” al Belvedere

Redazione

-Arriva al Belvedere di San Leucio Nino D’Angelo con ‘Il Poeta che non sa parlare”. Appuntamento venerdì 8 settembre nell’ambito dell’ottava edizione del festival Un’Estate da BelvedeRE, diretto da Massimo Vecchione. Il festival è organizzato da Lwr S.r.l. con la supervisione artistica di Ventidieci, in partenariato con il Comune di Caserta.

“Ho deciso di tornare sui palchi anche nel 2023 per ringraziare ancora una volta il mio pubblico che anche in quest’ultima estate ha dimostrato di amarmi. E anche per dare l’opportunità a chi non ha avuto la possibilità di vedermi in questi ultimi anni di poterlo fare in occasione di questo tour. Avrò la fortuna di esibirmi ancora una volta in alcuni dei più prestigiosi teatri italiani e quindi la scaletta sarà più intima. Ci sarà l’occasione per divertirsi con il mio repertorio degli anni Ottanta e per riflettere con quelli successivi”, le parole di Nino D’Angelo, che non potrà non cantare successi come ‘Nu jeans e ‘na maglietta’, ‘Pop corn e patatine’, ma anche ‘Senza giacca e cravatta’ e ‘Jesce sole’, ma anche i brani del suo ultimo e fortunato album ‘Il Poeta che non sa parlare’, finalista al Premio Tenco. Il tour di Nino D’Angelo è prodotto dalla DI.ELLE.O. e distribuito dalla Stefano Francioni Produzioni.

About author

You might also like

Attualità

Da San Nicola a Babbo Natale, il buon uomo dalla lunga barba

Tiziana Barrella -Il mese di dicembre è ricchissimo di date particolarmente sentite e festeggiate in tutto il mondo antico e moderno. Già in epoca romana e precristiana, il popolo, in

Cultura

IntimaLente, il festival di film etnografici torna a Caserta

Valorizzare le diverse culture e i molteplici linguaggi esistenti al mondo per aprirsi all’altro con occhio attento e curioso e cogliere la bellezza della diversità, come risorsa sociale e di

Primo piano

Chiara Meucci, argento agli europei di Qazaq Kuresi a Baku

(Comunicato stampa) -Un’altra medaglia si aggiunge al palmares della Federazione Italiana Kurash e Lotte Tradizionali (FIKULT). È quella d’argento conquistata ai Campionati Europei di QAZAQ KURESI da Chiara Meucci (cat.