Omniartecaserta. Il Teatro Cerca casa ha trovato il suo palco

Omniartecaserta. Il Teatro Cerca casa ha trovato il suo palco

-Il Teatro Cerca casa va in trasferta e presenta quattro spettacoli nel centro delle arti e dello spettacolo Omniartecaserta. Quattro titoli scelti per portare il teatro in un importante spazio culturale, che promuove tutti gli aspetti legati al mondo della danza e dello spettacolo. Caserta, chi è di scena? Questo il titolo della piccola rassegna ideata e diretta dal drammaturgo Manlio Santanelli e realizzata da Il Teatro cerca Casa in collaborazione con il Centro delle Arti e dello Spettacolo Omniartecaserta, presieduto dal maestro e coreografo internazionale Fabrizio Coppo. Quattro spettacoli che trovano una nuova casa, in un prestigioso spazio multifunzionale a Caserta, che promuove attività culturali, di formazione, eventi, progetti sociali e artistici di rilievo nazionale e internazionale.
Si parte il 26 febbraio con Elisabetta D’Acunzo in Bice chiama Franca risponde Delia, si prosegue il 26 marzo con Gioia Miale e Antonio D’Avino in Piccoli crimini coniugali. Il 7 maggio tocca a Mariella Pandolfi e Massimo Mercogliano in Metti una nota al cinema e a chiudere ci sarà il 21 maggio Ciccio Merolla in Sono solo Suono.
Il primo appuntamento della rassegna sarà introdotto dall’organizzatrice Livia Coletta e dal direttore artistico Santanelli, che presenteranno questo nuovo progetto in trasferta de Il Teatro cerca Casa. Ad accogliere il pubblico ci sarà anche il Direttore Artistico Fabrizio Coppo, che da anni porta avanti un progetto artistico e culturale, offrendo percorsi di formazione e di approfondimento altamente qualificati che permettano di entrare nel mondo del lavoro con una preparazione concreta. Nello spazio Omniartecaserta è possibile trovare tutto ciò che abbraccia il mondo dell’arte e dello spettacolo dal vivo, tenendo conto degli aspetti fondamentali della crescita psicofisica e artistica dei suoi iscritti. A dare il via alla rassegna “Bice chiama Franca risponde Delia” il 26 febbraio alle 18. Bice Valori, attrice comica, televisiva e teatrale. Delia Scala attrice, showgirl e ballerina. Franca Valeri, attrice, scrittrice e regista. E poi Ave Ninchi, Sandra Mondaini, le sorelle Kessler. Tutti nomi legati alla stagione pioneristica della televisione da intrattenimento. E così questo recital rende omaggio a loro, a donne dotate di un’istintiva verve, di una personalità spumeggiante, di uno spiccato senso umoristico. Soubrette pret-a- porter, spontanee, dinamiche, semplici. Donne Moderne, spiritose e sagaci negli show tv del sabato sera, consce che il senso del proprio valore era l’intelligenza e il sense of humour. Il 26 marzo si prosegue con “Piccoli crimini coniugali”, brillante commedia nera con una suspense sorprendente, un vero divertimento, ma anche una spietata riflessione sulla madre di tutte le guerre: quella dentro la coppia. Dopo aver subito un brutto incidente domestico, Lui torna a casa dall’ospedale completamente privo di memoria, ragiona, ma non ricorda, non riconosce più neppure la moglie, che tenta di ricostruire la loro vita di coppia, tassello dopo tassello, cercando di oscurarne le ombre. Via via che si riportano alla luce informazioni dimenticate, si manifestano delle crepe.
Il 7 maggio è la volta di “Metti una nota a tavola”. Le note al cinema sono fondamentali. Le colonne sonore, sono sempre state determinanti per il successo di un film e hanno contribuito a fermarlo per sempre nella memoria. Il concerto propone alcune delle indimenticabili composizioni che hanno avuto un ruolo da protagoniste e hanno vissuto in assoluto, al di fuori del contesto cinematografico, per il quale erano nate. Mancini, Rota, Morricone, Williams, solo alcuni degli autori proposti. Romeo e Giulietta, La Pantera Rosa, Profondo rosso, Colazione da Tiffany, La strada, solo alcuni dei capolavori musicali arrangiati dal duo Pandolfi e Mercogliano, in cui il piano e il basso diventano entrambi protagonisti e si alternano nell’esposizione dei temi o negli assoli e nell’accompagnamento.
Si chiude con “Sono solo suono” che rappresenta una sintesi teatrale della lunga attività di Ciccio Merolla, da sempre caratterizzata da un’incessante ricerca e sperimentazione in ogni sonorità. Ne vien fuori un programma di suoni, virtuosismi, assoli e canzoni, che includono anche omaggi a Carosone, Mina, Daniele e Gragnaniello.

👩‍💻Comunicato stampa

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 8823 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

Viva Marx, viva Freud. Sfida comica al Piccolo di Caserta

Al Piccolo Teatro Cts di via Louis Pasteur 6 a Caserta (zona Centurano) ritorna la formula del doppio spettacolo: per sabato 17 dicembre ore 21 è previsto Sigmund & Carlo

Comunicati

La Juvecaserta si presenta in teatro, squadra pronta a vincere

– Presentazione dei singoli giocatori e dei componenti lo staff della Juvecaserta, dei progetti in corso di realizzazione, anche in campo sociale, illustrazione della immagine della campagna abbonamenti e dell’accordo

Spettacolo

Aversa. A Palazzo Cascella i ritmi della tradizione brasiliana

Maria Beatrice Crisci – C’è un nuovo appuntamento stasera nell’incantevole location di Palazzo Cascella ad Aversa. Gli affezionati potranno incontrare il talento e la versatilità di un grande protagonista della musica