Pacemaker a 104 anni, “stop and go” all’Ospedale di Caserta

Pacemaker a 104 anni, “stop and go” all’Ospedale di Caserta

Maria Beatrice Crisci

ospedale caserta ok Ripartire da 104 anni con un impianto di pacemaker. È questa la news che sicuramente ricade tra #lenotiziainpositivo di #ondawebtv e che arriva direttamente dall’Ospedale Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta guidato dal direttore generale Mario Nicola Vittorio Ferrante. Azienda che, va detto, si sta sempre più qualificando per l’alta specializzazione e per la capacità di dare risposte sanitarie anche in condizioni critiche.

Ma veniamo alla notizia nel dettaglio diffusa da una nota dell’Azienda Ospedaliera casertana nella quale si legge: «È il caso della donna di 104 anni residente in un Comune della provincia di Caserta, che, intorno alle 22, mentre era nella sua abitazione, ha avuto una perdita di coscienza con trauma cranico. Trasportata dai parenti al Pronto Soccorso dell’Ospedale casertano, dopo i primi accertamenti del caso, è stata ricoverata presso l’Unità di terapia intensiva cardiologica (Utic) per il riscontro all’elettrocardiogramma di un disturbo di conduzione dell’impulso elettrico cardiaco. Per questo motivo, alcuni battiti non erano stati condotti correttamente e il cuore aveva rallentato causando una ridotta perfusione cerebrale che a sua volta aveva comportato la sincope. In questi casi la terapia consiste nell’impianto di un pacemaker, un dispositivo sistemato a livello sottocutaneo nel torace e dotato di cateteri che per via venosa arrivano fino al cuore, in grado di “sostituire” l’attività elettrica cardiaca quando sono presenti patologie della formazione o della conduzione dell’impulso elettrico. L’anziana donna è stata operata per l’impianto di pacemaker dal dottor Miguel Viscusi e dalla sua équipe ed è stata seguita per la durata del ricovero nel reparto di Cardiologia diretto dal professore Paolo Calabrò. La degenza è trascorsa senza complicanze e la paziente è stata dimessa, rientrando al suo domicilio in buona salute. Tornerà tra qualche settimana in ospedale per il controllo post-dimissione».

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9692 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

A teatro con la Marimba dell’iPhone, un delitto senza castigo

Magi Petrillo – Di articoli sul malcostume diffuso e sul cattivo uso del cellulare ne sono stati scritti molti ma, evidentemente, non abbastanza. Al Teatro Comunale Costantino Parravano di Caserta

Primo piano

Telefisco, le novità del 2017 con Il Sole 24 Ore

L’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Caserta ha aderito alla 26° edizione del Telefisco, organizzata da Il Sole 24 Ore. Il capoluogo è tra le 59 sedi in

Primo piano

La violenza alle donne in un film, “Le cose rotte” visto al Cts

Emanuele Ventriglia – Al Piccolo Teatro Cts di Caserta è stato presentato domenica pomeriggio il primo cortometraggio realizzato da BOZ produzioni artistiche. Il titolo “Le cose rotte”. Politica, violenza, femminicidio,