Passio, musica sacra nella chiesa di San Benedetto a Caserta

Passio, musica sacra nella chiesa di San Benedetto a Caserta

(Claudio Sacco) – Appuntamento tradizionale con la musica sacra per il ciclo di concerti “…dove la musica incontra il suo tempo…”. Mercoledì santo 12 aprile, alle ore 20.45, presso la chiesa di San Benedetto a Caserta, verrà proposto un Passio napoletano del 1700 di Fedele Fenaroli , inedito. A eseguirlo sarà la Cappella Vocale e Strumentale I Musici di Corte, soprano solista Paola Reccia. L’ingresso è gratuito.

SONY DSC

“Cristo portacroce” conservato nella chiesa di San Vincenzo in Briano di Caserta (ambito di N. Peccheneda, seconda metà 1700)

Come si legge in una nota diffusa alla stampa,  riesce difficile definire concerto l’evento in programma. Infatti, si tratta di una occasione davvero speciale per partecipare, emotivamente e razionalmente, alla ricostruzione (probabilmente per la prima volta a Caserta) di una parte di una liturgia della Settimana Santa con l’appropriata animazione musicale così come poteva essere stata realizzata, in una piccola chiesa napoletana, nell’ultimo quarto del Settecento.

Il testo dei brani è esclusivamente quello della Passione tratta dal Vangelo di San Matteo (Passio) previsto dalla liturgia per la Domenica delle Palme. Il materiale musicale proposto all’attenzione degli ascoltatori rientra nella forma musicale della cosiddetta “Passione – dramma”, basata su due generi assai differenti. Da un lato la declamazione intonata in canto liturgico (quello che per brevità è ancora indicato col termine tradizionale di “canto gregoriano”) affidata alle voci del narratore (historicus) e di Cristo. Dall’altro, la polifonia che, seguendo la prassi musicale invalsa dai primi del XVI (tra i primi esempi quello composto dal musicista francese Claudin de Sermisy nel 1534), riveste le parti di tutti gli altri intorlocutori del racconto evangelico (Giuda, Pietro, i Sommi Sacerdoti, Pilato, gli Apostoli, la serva del Sommo Sacerdote, la “folla”).

Motivo di interesse ulteriore dell’evento è proprio la musica delle parti della “turba”. Infatti, saranno eseguite le musiche composte da Fedele Fenaroli (Lanciano, 1730 – Napoli, 1810), protagonista indiscusso della scena meridionale della seconda metà del Settecento, in particolare nel repertorio sacro (liturgico e devozionale) e nella didattica musicale. Le musiche in programma, inedite e proposte in prima moderna assoluta, sono state trascritte e saranno a breve pubblicate nella collana “Quaderni di Musica Antica” che l’Associazione “Durante” diffonde dal 1999.

Il concerto conclude il ciclo della XV edizione del ciclo di concerti “…dove la musica incontra il suo tempo…”, organizzato da Associazione Culturale “Ave Gratia Plena” e Associazione Culturale “Francesco Durante”, con il supporto logistico della Parrocchia di San Benedetto in Caserta.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9728 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

Ti ci porto io! Napoli, alla scoperta del borgo Vergini-Sanità

Redazione -Domenica 26 novembre alle ore 10.00 un imperdibile tour ci porterà alla scoperta di un pezzetto di Napoli, il borgo Vergini-Sanita’. Un luogo ormai iconico, riscattato dal degrado e

Primo piano

Halloween Lab. La Mansarda va in scena all’Escargò Garden

Maria Beatrice Crisci -Sarà una mattinata di grande divertimento per i più piccoli domenica mattina all’Escargò Garden. Dalle 11 alle 12,30 c’è infatti Halloween Lab in via Martiri delle Foibe

Editoriale

Primo Maggio, la festa di chi ci mette tutta l’arte nel lavoro

Enzo Battarra Più generazioni sono cresciute identificando il Primo Maggio con un’icona emozionante, “Il quarto stato“, celebre dipinto del 1901 di Giuseppe Pellizza da Volpedo. Un’opera d’arte parla e continua a parlare