Piccolo Cts, doppio appuntamento per prove d’artista

Piccolo Cts, doppio appuntamento per prove d’artista

(Comunicato stampa) – Per questa settimana, doppio appuntamento musicale per le prove d’artista al Piccolo Teatro Cts di. Giovedì 29 febbraio ore 20,30 proverà la Wince Gnesutta Blues, mentre per venerdì 1 marzo ore 20,30 alle prove d’artista si sarà il Duo Flauto/Chitarra. La band Wince Gnesutta, nasce musicalmente cavalcando l’onda del rock italiano degli anni ’70 con Fausto Mesolella, storico chitarrista degli Avion Travel, ma anche come open stage per molti artisti del tempo, come Fred Bongusto, Bruno Martino, Pooh, Camaleonti, Showmen ed altri… Con la sua band, la Wince Gnesutta Blues partecipa a rassegne importanti come Baia Domizia Blues; 100 Stazioni; Festa Della Musica, e poi a Caserta Macchia Blues. Ospite di Telethon 2019 al teatro Garibaldi di S. Maria C.V. Come turnista collabora con Jenny Sorrenti, Francesca Alotta, Claudio Mengoli, Luca Sepe e da circa 19 anni fa parte del gruppo “I Romans”. Tra le sue partecipazioni televisive riscontriamo quelle con: Caterina Balivo, Il Sabato Delle Donne , Mille Voci, Gold Tv. In scena Enzo Gnesutta si esibirà accompagnato da Gianni d’Argenzio (Sax), Augusto Ausanio (Chitarra) e Salvatore Schiavone (Batteria). Mentre il Duo Flauto/Chitarra composto da Anastasia Cecere e Gianluca Vanità. Il repertorio del duo abbraccia autori classici come Mario Castelnuovo- Tedesco, Astor Piazzolla, Hans Joachim Kaps; include anche diverse Suite di estrazione popolare, legate alla musica brasiliana, spagnola andalusa. I due interpreti, entrambi casertani, hanno studi classici e sono docenti dei propri strumenti. Anastasia Cecere, (Flauto), ha conseguito il Diploma in Flauto traverso presso il Conservatorio di Benevento nel 2006 e continua gli studi classici perfezionandosi con i Maestri Bruno Paolo Lombardi e Romolo Balzani. Frequenta l’Accademia del flauto a Roma, seguita dal Maestro Michele Marasco. Si laurea in Psicologia alla Seconda Università degli Studi di Napoli con la tesi “Musica e Neuroscienze”. È titolare della cattedra di flauto nella scuola secondaria di primo grado ad indirizzo musicale I.C. Collecini, Giovanni XXIIII di Caserta. Dal 2021 si dedica allo studio del flauto jazz perfezionandosi con i maestri Pietro Condorelli, Elvio Ghigliordini, Geoff Warren, Stefano Benini. Continua la formazione in ambito jazzistico frequentando i seminari estivi di Umbria Jazz Berkley Clinics (2022,2023) e Nuoro Jazz (2023). Si è esibita in varie formazioni in importanti festival sia italiani che all’estero (Spagna, Germania, Irlanda, Colombia, Grecia, Lussemburgo). Ha inciso, con la Nuova Compagnia di Canto Popolare, Live in Munich (Panclassic), Napoli 1534 tra Moresce e Villanelle (Squilibri), vincitore del premio Tenco 2020. Gianluca Vanità, chitarrista compositore, ha conseguito il
diploma chitarra classica presso il Conservatorio di Benevento nel 2004. Nel 2011, con il massimo dei voti, ha conseguito il II livello in Chitarra Classica solistica del Novecento, sotto la guida Maestro Lucio Matarazzo. Nel 2015, presso il Conservatorio di Cosenza, si è diplomato in Didattica della musica. Dal 2001 al 2005 si è perfezionato con il Maestro Maurizio Colonna; in seguito con i Maestri Aniello Desiderio e Christian Saggese. Ha seguito Master class con i docenti Matthew McAllister, Marcin Dylla, Nicola Jappelli, Carlo Marchione, Pavel Steid, Frank Gambale (chitarra elettrica), Guthrie Govan (chitarra elettrica).

About author

You might also like

Primo piano

Fare cultura è un’impresa, sostegno web di Invitalia a Ercolano

Luigi Fusco – Giovedì 22 aprile, a partire dalle 16, Invitalia, l’agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa, sarà presente online con il suo terzo appuntamento dedicato,

Arte

L’arte in aula consiliare, l’opera di Tariello su Castel Morrone

Maria Beatrice Crisci – Una grande tela dell’artista Giovanni Tariello nella sala consiliare del Comune di Castel Morrone. L’iniziativa è stata promossa dal sindaco Cristoforo Villano. L’evento sabato pomeriggio. Con

Primo piano

Festa barocca, a Sant’Agata de’ Goti con l’Ave Gratia Plena

(Comunicato stampa) -Ecco una occasione per vivere una domenica di Carnevale suggestiva come un viaggio nel passato per lo splendore degli affreschi del luogo, l’evocazione dei suoni barocchi e l’affascinante