Premio Napoli C’è a Elpidio Iorio, papà di PulciNellaMente

Premio Napoli C’è a Elpidio Iorio, papà di PulciNellaMente

(Redazione) – “Napoli C’è”, premio ideato da Rosario Bianco, quest’anno ha scelto, tra gli altri, il direttore artistico di PulciNellaMente Elpidio Iorio. La manifestazione è in programma per lunedì 28 novembre, alle ore 21, al Teatro Acacia di Napoli.

La manifestazione ormai giunta alla sua dodicesima edizione anche quest’anno premierà le personalità che si distinguono per il loro impegno nel portare in alto il nome e l’immagine della città di Napoli. Infatti, con Iorio riceveranno l’ambito riconoscimento, nel corso della serata condotta da Gino Rivieccio e Simonetta de Chiara Ruffo, il presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione Raffaele Cantone, lo scrittore Maurizio de Giovanni, il cardiochirurgo pediatrico Carlo Vosa, il cardiologo membro del comitato etico SUN e direttore dell’Unità Operativa Complessa di Cardiologia dell’ospedale Monaldi Pio Caso, il professore e ricercatore in ambito aerospaziale Luigi Carrino, il professore di Finanza Amedeo Giurazza, la cantante e attrice M’Barka Ben Taleb, i professori e ricercatori in ambito medico-scientifico Annarita e Giovanni Migliaccio, il coordinatore dell’area riabilitativa e sportiva del Centro di semiconvitto e riabilitazione IFLHAN di Monteruscello Enrico Zazzaro e il presidente dell’Orchestra Sinfonica dei Quartieri Spagnoli Enzo de Paola.

Questa la motivazione per Elpidio Iorio: “Interprete visionario e concreto del riscatto del suo territorio, attraverso un percorso che ha fatto dell’arte il legame tra recupero dell’identità e ponte verso il futuro, Elpidio Iorio rappresenta da oltre venti anni un imprescindibile punto di riferimento sociale, culturale e civile per la sua comunità, per Terra di Lavoro e oltre”.

Non a caso gli organizzatori del Premio “Napoli C’è” nel motivare la loro scelta hanno sottolineato di aver voluto “dare il giusto riconoscimento a coloro che in qualche modo indicano, soprattutto ai più giovani, il senso di marcia nell’ambito della legalità”.

“Ancora una volta vogliamo rimarcare – spiega Rosario Bianco – il nostro impegno per dar voce al senso della legalità e per incoraggiare i più giovani a far propria questa convinzione. Per questo parliamo di senso di marcia: per fornire a noi e ai nostri figli delle indicazioni per una sana convivenza civile”.

Durante la serata, infatti, sarà anche proiettato un estratto del docufilm “Senso di marcia” del giornalista e videomaker Duccio Giordano, che segna il debutto di Danilo Iervolino nella produzione cinematografica: un’opera che mostra non solo l’esistenza delle mafie, ma il fatto che la lotta tra legalità e illegalità si giochi tra uomini normali.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 7501 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Attualità 0 Comments

Buone Notizie, Caserta premia l’informazione al positivo

Claudio Sacco -Torna il Premio Buone Notizie. Vincitori dell’edizione 2020 sono: Andrea Monda, direttore de «L’Osservatore Romano», Maria Pia Ammirati, direttore delle «Teche Rai», il cuore dell’azienda televisiva nazionale, che nel

Primo piano 0 Comments

Liberazione è rigenerazione, fu nella Reggia la Resa di Caserta

Enzo Battarra – Il 25 aprile è una data simbolica, ma certamente fondante per il tessuto sociale e civile italiano ed europeo. È simbolica perché la festa della Liberazione si è

Primo piano 0 Comments

Malati immaginari, è nel cervello la causa dell’ipocondria

Il cervello dei malati immaginari non funziona come gli altri cervelli. Paradossalmente, gli ipocondriaci, o meglio il cervello degli ipocondriaci, non ha una corretta percezione del suo corpo, né una

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply