Primo Maggio, la festa di chi ci mette tutta l’arte nel lavoro

Primo Maggio, la festa di chi ci mette tutta l’arte nel lavoro

Enzo Battarra

Più generazioni sono cresciute identificando il Primo Maggio con un’icona emozionante, “Il quarto stato, celebre dipinto del 1901 di Giuseppe Pellizza da Volpedo. Un’opera d’arte parla e continua a parlare da decenni e decenni, parla senza proferire le tante parole a volte inutili. Questa è la potenza dell’arte. E anche l’arte ha i suoi lavoratori.

“Mai lasciare solo chi è senza lavoro” ha tuonato il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. E il suo pensiero è andato anche ai giovani che non trovano lavoro, alle donne ancora discriminate, al lavoro nero e alla lotta con il caporalato. Significativo che il Capo dello Stato abbia fatto un discorso realistico e sferzante sulla Festa del Lavoro.

Intanto, il Primo Maggio dei sindacati nazionali con i segretari generali di Cgil, CIsl e Uil, Susanna Camusso, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo viene celebrato a Portella della Ginestra, in provincia di Palermo, a 70 anni dall’eccidio avvenuto nella località siciliana. L’esigenza di lavoro per il riscatto dalla povertà è il messaggio che viene dai sindacati con la scelta di celebrare la Festa dei lavoratori proprio a Portella, vale oggi come allora, soprattutto in una terra dove i livelli di disoccupazione sono un’emergenza.

Ma oggi come oggi il Primo Maggio è anche una festa dello spettacolo. E non solo a Roma, dove il Concertone è tradizione consolidata. Musica anche a Napoli, anche a Caserta. Insomma, l’augurio è che l’arte possa dare quella spinta creativa soprattutto ai giovani a conquistare un lavoro cui accedere con le armi dell’innovazione e della contaminazione dei saperi. Rigenerazione!

Buon Primo Maggio a tutti quelli che ci mettono tanta arte nel lavoro!

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9692 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Food

Da Tokyo ad Alvignano per andare a scuola di mozzarella

(Maria Beatrice Crisci) – Tappa ad Alvignano, nell’Alto Casertano, per un gruppo di giovani agenti di commercio provenienti da Tokyo, appartenenti a una prestigiosa società di distribuzione giapponese che dal

Primo piano

Anastasia Casolla, è lei la splendida miss Fashion in Tour 2023

Redazione – Anastasia Casolla, appena 15 anni, è lei la Miss Fashion in Tour 2023. La proclamazione al termine di una eccezionale serata che ha visto protagoniste 30 bellissime ragazze

Attualità

Aspettando il Natale. Il professore Monda, frutta e verdura

Maria Beatrice Crisci – «Con l’apprestarsi del Natale il pensiero già corre ai lauti pasti di questo periodo di Feste». Così Marcellino Monda Direttore di Dietetica e Medicina dello Sport