Pulcinella Maccus, la visita di Lello Esposito a Sant’Arpino

Pulcinella Maccus, la visita di Lello Esposito a Sant’Arpino

(Beatrice Crisci) – È l’artista che sta reinterpretando l’anima popolare di Napoli, che usa come segni del suo linguaggio la maschera di Pulcinella, il busto di San Gennaro o il corno apotropaico. È Lello Esposito, pittore, scultore, grafico, che si porta dentro le viscere della città. Le sue opere sono conosciute in tutto il mondo. Negli Stati Uniti è talmente di casa da apparire l’ambasciatore culturale di Napoli.

Ebbene, dopo alcuni timidi tentativi degli anni scorsi, ecco che finalmente si è creato un ponte tra Lello Esposito e PulciNellaMente, la celebre rassegna di Sant’Arpino che recupera tutto lo spirito della cultura atellana. Da Maccus a Pulcinella il passo sembrava naturale, ma ci è voluta tutta la costanza di Elpidio Iorio, nume tutelare del festival, e la collaborazione di Enzo Battarra, direttore della pinacoteca comunale “Massimo Stanzione”, per concretizzare l’incontro.

Ed ecco in un pomeriggio di metà novembre apparire nell’austero Palazzo Ducale Sanchez De Luna Lello Esposito. Ad accoglierlo il sindaco Giuseppe Dell’Aversana, la presidente del Consiglio comunale con delega alla cultura Ivana Tinto e il consigliere delegato alla pinacoteca Ernesto Di Serio. Con loro i fautori dell’incontro Iorio e Battarra.

schermata-2016-11-19-alle-15-48-05

È stato bello vedere nella stanza del sindaco l’artista fare subito uno schizzo per l’ipotesi dell’allestimento di una mostra, discutere delle fabulae atellanae e del rapporto tra il personaggio di Maccus e la figura di Pulcinella. Insomma, ci si è messi subito al lavoro. Lello Esposito ha visitato l’intero edificio, compresa ovviamente la pinacoteca. Probabilmente nascerà qualcosa a breve, ma l’idea è quella di costituire una collaborazione continuativa e duratura nel tempo. E questo grazie alla disponibilità e alla professionalità dell’artista.

schermata-2016-11-19-alle-15-48-40

La visita a Sant’Arpino si è poi conclusa nel migliore dei modi, con un’incursione al bar Greedy’s Garden, la sede di Petrone Dolce&salato, dove il team è stato accolto dal patron Andrea. Questo è il luogo magico di produzione del casatiello, vanto gastronomico di Sant’Arpino, prelibato rustico della cucina contadina, preparato dalla famiglia Petrone secondo l’antica ricetta custodita e tramandata di generazione in generazione. Viene lavorato a mano, utilizzando solo ingredienti di origine protetta di primissima scelta. L’intera comunità festeggia il casatiello nel periodo primaverile con un evento che, seppure porta la denominazione di sagra, è in realtà un importante appuntamento culturale con gli antichi sapori della cucina tradizionale e con altre iniziative a carattere espositivo e spettacolare.

Degustando il casatiello e brindando con un ottimo vino rosso locale si è concluso questo primo incontro. Tutto lascia pensare che Pulcinella Maccus verrà a breve a scoprire le sue origini atellane. Sant’Arpino è già pronta e in attesa.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9736 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

Dolce&Salato, la formazione che porta in tavola il buon gusto

(Maria Beatrice Crisci) – Un bel pomeriggio di festa alla scuola Dolce & Salato di Maddaloni. L’occasione è stata la conclusione della sessione invernale delle attività didattiche. Ad accogliere gli

Attualità

Otto marzo, le frasi e le citazioni per la giornata della donna

Redazione -L’8 marzo si celebra la Giornata internazionale della donna, una ricorrenza molto importante per ricordare le conquiste sociali, politiche ed economiche che hanno visto cambiare radicalmente il ruolo della donna nell’ultimo secolo di

Primo piano

Quegli sfratti alla Reggia, quei locali che si liberano…

(Beatrice Crisci) – Ha fatto rumore sulla stampa l’inizio degli sfratti esecutivi per gli alloggiati alla Reggia. Certo una scena bruttissima quella delle forze dell’ordine e dei vigili del fuoco