Pulcinellamente, omaggio a Totò con l’arte di Andrea Petrone

Pulcinellamente, omaggio a Totò con l’arte di Andrea Petrone

Luigi D’Ambra

PulciNellaMente, giunta quest’anno alla sua 19esima edizione, celebra Totò a 50 anni dalla scomparsa con la mostra personale di Andrea Petrone nella Pinacoteca di Arte Contemporanea “Massimo Stanzione” di Sant’Arpino nel Palazzo Ducale Sanchez de Luna. L’appuntamento è per venerdì 5 maggio alle ore 19,30. A curare l’esposizione, dal titolo evocativo “Totò, Principe Atellano”, il direttore stesso della Pinacoteca Enzo Battarra. La mostra, voluta fortemente dal direttore della rassegna Elpidio Iorio,  nasce con il supporto dell’Amministrazione comunale, in particolare del sindaco Giuseppe Dell’Aversana e del consigliere delegato alla Pinacoteca Ernesto Di Serio , e della Pro Loco di Sant’Arpino, presieduta da Aldo Pezzella. Andrea Petrone è l’artista che più di ogni altro ha interpretato la figura di Totò in tante possibili declinazioni. I suoi ritratti sono stati esposti nelle sedi più prestigiose in tutte le città del mondo, a partire da New York. Scrive Enzo Battarra: “Il viso di Totò è di per sé una maschera. La sua vis comica trova mille declinazioni in un volto estremamente espressivo, continuamente mutabile, eppure sempre inconfondibile, unico. Insomma, una naturale maschera in movimento quella di Totò.

Il logo di PulciNellaMente firmato dall'artista Lello Esposito

Il logo di PulciNellaMente firmato dall’artista Lello Esposito

Andrea Petrone, artista acuto e intuitivo, coglie tutti i molteplici Totò possibili, con gli abiti caratterizzanti, l’armamentario apotropaico, i paesaggi filmici, la mimica straordinaria.

Irriverente e sarcastico, paradossale, Totò è Pulcinella senza maschera, è lo sberleffo al potere che non nasconde il viso. Totò ci mette la faccia, una faccia che al tempo stesso è già di per sé una maschera.

Cinquanta anni senza Totò, ma con tutti i suoi film impressi nella memoria, con i suoi sketch proposti e riproposti in tv come sul web. C’è tanto Totò oltre Totò. C’è un’eredità culturale, lessicale, iconografica, interpretativa. C’è e ci sarà, oltre il suo stesso mito.

È Andrea Petrone a portare i mille volti di Totò nella Pinacoteca di Sant’Arpino, a condurre il Principe in terra atellana, per fargli ritrovare quelle fabulae che sono origine e linfa di una comicità tanto storica quanto attuale, tanto territoriale quanto universale.

I ritratti di Andrea Petrone sono fabulae, sono storie da narrare, sono racconti raccontati. Protagonista è l’attore, è l’uomo Totò, molto più persona che personaggio, principe popolare dal sangue osco, genio di terra atellana”. La mostra chiuderà il 7 maggio.

 

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 5893 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

Napoli, il cinema è fatto di Sogni, incubi, deliri. In Casa Morra

Mario Caldara – C’è il cinema fatto di perpetua azione e quello fatto di riflessione; c’è il cinema fatto di esplosioni e coreografie appariscenti e quello fatto di inquietudine. Alcuni

Primo piano

Itinerari dell’anima. Giorgio Agnisola al PalArti di Capodrise

Claudio Sacco – Il PalaArti di Capodrise si prepara ad un nuovo appuntamento dopo lo straordinario successo della mostra su Andrea Sparaco, per il ciclo “Letterature”. Sabato 18 novembre alle 17,30,

Spettacolo

Napoli. Al Teatro Elicantropo in scena la vita di Sandro Pertini

Claudio Sacco – Al Teatro Elicantropo di Napoli va in scena Pert. Vita e miracoli del partigiano Sandro Pertini scritto da Giuseppe e Aldo Rapè. Quest’ultimo anche interprete e regista del monologo,

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply