Quaranta ma non li dimostra, l’Unitalsi ha Gioia di Vivere

Quaranta ma non li dimostra, l’Unitalsi ha Gioia di Vivere

(Redazione) – “Abbiamo voluto fortemente questo momento per trovare, anche nella nostra storia e nella nostra memoria, nuove energie e ulteriori motivazioni per un rinnovato slancio verso il futuro, per spiegare ai giovani che questo tipo di volontariato è impegnativo ma nulla trattiene e tutto restituisce aiutandoti, nel confronto con la persona in difficoltà, a trovare il senso dell’esistenza e a dare una chiave di lettura particolare e molto evangelica al rapporto con la fede”. Presenta così Renato Iaselli a OndaWebTv gli eventi in programma per festeggiare i quaranta anni di attività della sottosezione dell’Unitalsi di Caserta da lui presieduta. Innanzitutto, la festa di mercoledì 23 novembre. Quindi, domenica 27 novembre la Giornata dell’Adesione che sarà celebrata nella Chiesa del Buon Pastore. “Un’occasione per riflettere insieme sul senso del volontariato, oggi”, sottolineano gli organizzatori.

L’attesa è, dunque, alta per il convegno dal titolo “Eccomi! Unitalsi a Caserta 1976-2016”. Il senso di una storia promosso dalla sottosezione per celebrare il primo quarantennale dell’organismo che nel capoluogo casertano annovera tra i suoi iscritti molte personalità di spessore.  L’appuntamento è per le 17,30 presso la chiesa del Buon Pastore.

Gli organizzatori sottolineano: “Sarà una grande festa, un momento di incontro di tutti coloro che hanno fatto parte della storia di questi 40 anni della sottosezione di Caserta: sarà questo l’evento messo in piedi dal presidente Iaselli, dal consiglio direttivo, dai soci effettivi e da molti amici diversamente abili. Tutti accomunati da un viaggio, quello più bello, verso Nostra Signora di Lourdes. Tutti uniti da quell’Eccomi pronunciato davanti alla grotta: tutti chiamati al servizio offerto alla Madonna. Da qui, la storia, vissuta nonostante tutto, nella certezza dell’amore di Dio e della Mamma celeste, vissuta nel pieno della Gioia di Vivere. Non è un caso che sia proprio questo, Gioia di Vivere, il titolo del giornale, curato da due amiche diversamente abili Grazia Sposito e Concetta Bellopede, che a partire del numero speciale che verrà distribuito al convegno del 23 novembre accompagnerà e promuoverà le attività dell’Unitasi di Caserta. Gioia di Vivere si proporrà come strumento di cittadinanza attiva e voce di chi ne ha in genere meno”.

All’incontro parteciperanno, oltre al presidente della sottosezione Iaselli,  il vescovo di Caserta monsignor Giovanni D’Alise, il presidente del Bureau des Constatations Medicales di Lourdes Alessandro de Franciscis, il sindaco di Caserta Carlo Marino, il presidente della sezione Campania dell’Unitalsi Federica Postiglione, l’assistente ecclesiastico della sottosezione casertana don Nicola Buffolano e il parroco della chiesa del Buon Pastore don Antonello Giannotti.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9727 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Attualità

Caserta, sul Monumento brilla il logo dell’Erasmus

Claudio Sacco “M’illumino di Erasmus+“. Il Monumento ai Caduti di Caserta illuminato con il logo del trentennale del programma Erasmus è stato il momento conclusivo della lunga giornata dedicata alla

Food

Franco Pepe è campione della pizza, lo dice Geronimo Stilton

Emanuele Ventriglia – Una nuova «stratopica» avventura per Franco Pepe. Il maestro pizzaiolo di fama internazionale, racconterà la pizza ai più piccoli, trasformandosi in un personaggio della prossima storia di

Attualità

Bar Serao. Con Alice sport e salute insieme, un vero successo

Maria Beatrice Crisci -«Evento sportivo bellissimo della mezza Maratona di Caserta. Grazie al Bar Serao per l’ospitalità» Così Carolina Bologna, responsabile dell’associazione Alice, a margine della manifestazione Reggia Reggia che