Reggia di Caserta, un giglio d’artista firmato Mimmo Paladino

Reggia di Caserta, un giglio d’artista firmato Mimmo Paladino

Maria Beatrice Crisci

giglio mimmo paladino«La Festa dei Gigli ha una tradizione centenaria a metà tra tradizione e folklore. Quella di Nola è una comunità che vive e si racconta grazie a questa festa conosciuta in tutto il mondo». Così il commissario del Comune di Nola, Anna Manganelli in occasione della presentazione del Giglio d’artista realizzato da Mimmo Paladino per la festa del gigli del 2014. L’installazione in uno dei cortili di Palazzo Reale. A fare gli onori di casa il direttore Mauro Felicori, il presidente della Fondazione Festa dei Gigli Lorenzo Vecchione, il responsabile dell’Agenzia di sviluppo dell’area nolana Vincenzo Caprio. La festa è inserita dal 2013 nel Patrimonio dell’umanità Unesco e rientra nella rete delle grandi macchine a spalla. IMG_7657

«In Campania – ha sottolineato il direttore Felicori – c’è un territorio meraviglioso, ma c’è anche una grande tradizione di feste popolari che va fatta conoscere. In quest’ottica la Reggia ha stretto un protocollo d’intesa per la valorizzazione della Festa del Giglio di Nola e da qui l’evento di oggi». Per il presidente della Fondazione Vecchione «l’importante è esportare tutto ciò che è tradizione in modo coordinato anche con altre realtà del territorio».

Sono otto i Gigli che a giugno danzano sulle spalle di 120 cullatori in onore di San Paolino, vescovo di Nola e patrono in secondaria della Campania. Nel cortile della Reggia anche la Barca, simbolo della storia che ispira il secolare evento con riferimento a quella che riportò San Paolino a Nola. L’esposizione della macchina da festa sarà visibile fino a 27 settembre prossimo e gode del patrocinio della Regione Campania, della Città di Nola, della Fondazione Festa dei Gigli, dell’Istituto Centrale per la Demoetnoantropologia e Rete delle grandi macchine a spalla.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9739 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

Carditello Festival, al tramonto il bosco diventa Aranciomare

Pietro Battarra – I talk nell’ambito della rassegna Jazz & Wine, organizzata dalla Fondazione Real Sito di Carditello, si concludono domani domenica 29 agosto. Nel suggestivo Bosco dei Cerri appuntamento alle

Comunicati

Intimalente, il programma della terza giornata di festival

-Ancora film da tutto il mondo, proiezioni per le scuole e l’anteprima nazionale di un docu-reportage di una giovane regista casertana. Questo in sintesi il programma di domani venerdì 16

Attualità

25 novembre. Meredith e Melania. Due vittime, un colpevole

Daniele Iacullo / Sara Zarli -È dalla collaborazione tra il dipartimento di Giurisprudenza dell’Università Vanvitelli e l’Osservatorio Giuridico Italiano che nascono due progetti didattici dedicati alle donne che hanno perso