Reggia. Il filare di lecci della via d’Acqua

Reggia. Il filare di lecci della via d’Acqua

(Comunicato stampa)-Il prossimo 26 ottobre avrà luogo alla Reggia di Caserta il secondo incontro pubblico “Il filare di lecci della Via d’Acqua: ecologia di un’architettura”. L’appuntamento si terrà nella Sala Romanelli dalle ore 10 alle 13.

Il Museo, dando seguito alla giornata di studi e tavola rotonda tenutasi il 7 luglio scorso, come annunciato, organizza un nuovo appuntamento per condividere prospettive e progettualità sulla riqualificazione del filare dei lecci della Via d’Acqua. L’Istituto prosegue, così, la propria attività nel porre sempre maggiore attenzione nei confronti dei parchi e dei giardini storici, fragili eredità da salvaguardare in relazione alle caratteristiche identitarie, alle problematiche di sicurezza, ai cambiamenti climatici, alla sostenibilità e alla responsabilità nei confronti delle generazioni future.

In coerenza con la propria missione museale, nello spirito di trasparenza e partecipazione che caratterizza la gestione di un bene pubblico, la Reggia di Caserta procede nel percorso di dialogo con addetti ai lavori e comunità di riferimento per assicurare la giusta attenzione sul tema della salvaguardia del patrimonio vegetale.

Il secondo incontro pubblico sulla riqualificazione del filare di lecci della Via d’Acqua consentirà, a quanti si sono consapevolmente avvicinati al tema e ne abbiano fatto richiesta, di esporre le proprie considerazioni e ascoltare più ampie riflessioni in un’ottica di dialogo aperto al confronto. Sono stati, infatti, invitati a intervenire i referenti dell’ordine degli agronomi e delle associazioni che hanno condotto uno studio sulle alberature. L’incontro sarà rivolto, come di consueto, non solo a una platea di esperti ma anche a tutti gli interessati, nella volontà di ampliare la consapevolezza collettiva e il pensiero critico individuale, sulla base di quanto è emerso dai vari approfondimenti e delle relative variabili.

La partecipazione è aperta a tutti previa richiesta di accredito da inviare a re-ce.segreteria@cultura.gov.it entro il 24 ottobre, fino a esaurimento dei posti in sala. L’incontro, come nella precedente occasione, sarà trasmesso in diretta streaming sui canali social della Reggia di Caserta.

About author

You might also like

Cultura

Sant’Arpino, i ricordi di Dario Fo e la “pelle” di Napoli

(Beatrice Crisci) – Una domenica mattina particolare quella dedicata dalla comunità di Sant’Arpino a due eventi culturali susseguitisi negli stessi splendidi sontuosi ambienti seicentesche del Palazzo Ducale Sanchez de Luna.

Primo piano

“Chez Benedetto”, e Bruno Donzelli trova casa a Montecassino

Maria Beatrice Crisci – Il maestro Bruno Donzelli rende omaggio a San Benedetto con un’opera. L’artista, napoletano di nascita ma casertano di adozione, inaugura sabato 27 giugno alle 16.30 la

Arte

Al Blu di Prussia, Valerio Berruti artista all’ombra dell’infanzia

Enzo Battarra – Prosegue il ciclo napoletano di Valerio Berruti, l’artista che affascina con le sue incursioni nel mondo dell’infanzia. Dopo l’inaugurazione della personale a ottobre nella storica e strategica galleria Al