Scuola. Autonomia e differenziazione. Il seminario dell’Andis

Scuola. Autonomia e differenziazione. Il seminario dell’Andis

Claudio Sacco

andis – “Autonomia differenziata e regionalizzazione dell’istruzione. Problemi e prospettive”. Sarà questo il tema del seminario interregionale organizzato dalla sezione regionale della Campania dell’ANDIS, l’Associazione Nazionale Dirigenti Scolastici, in collaborazione con le sezioni di Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia. L’iniziativa si avvale del patrocinio della Regione Campania.    L’importante appuntamento si terrà giovedì 7 novembre a Napoli dalle 9 alle 13 nella sala Caduti di Nassiriya, Centro Direzionale (Isola F13), Consiglio regionale della Campania.

“Il seminario – spiega Pasquale La Femina, presidente regionale ANDIS Campania – intende aprire un confronto sulla proposta di autonomia differenziata e sulle sue reali implicazioni sul sistema scolastico. Su una materia di così vitale importanza per il futuro della scuola in Italia, la nostra associazione fornirà il proprio contributo attraverso un confronto con tutti i soggetti istituzionali e sociali che interverranno”.

A portare i saluti d’apertura sarà la vicepresidente regionale ANDIS Campania Claudia la Pietra. Quindi, gli interventi istituzionali di Rosetta D’Amelio, presidente Consiglio Regionale della Campania, Luisa Franzese, direttore Ufficio scolastico regionale per la Campania, Lucia Fortini, assessore regionale all’Istruzione, Politiche giovanili e sociali, Enrico Panini, vicesindaco e assessore al Bilancio del Comune di Napoli. A coordinare l’incontro la giornalista Maria Beatrice Crisci. La relazione di Adriano Giannola, presidente Svimez, sarà seguita dagli interventi programmati del dirigente scolastico Mauro Mangano, dei segretari generali di Flc Cgil Armando Catalano, di Cisl Scuola Maddalena Gissi, di Uil Scuola Pino Turi. Seguiranno Camilla Sgambato, responsabile Scuola Partito Democratico, e Anna Maria Palmieri, assessore all’Istruzione del Comune di Napoli. Le conclusioni saranno affidate al presidente nazionale Andis Paolino Marotta. L’organizzazione del convegno è a cura della dirigente scolastica dell’Itis Giordani Antonella Serpico responsabile  formazione regionale ANDIS Campania.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9742 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Cultura

L’Unità d’Italia a Caserta e Dintorni, il libro di Ferdinando Ghidelli

Maria Beatrice Crisci -L’Unità d’Italia a Caserta e Dintorni, Graus edizioni. E’ il titolo del libro di Ferdinando Ghidelli che sarà presentato oggi alle 18 presso il circolo sociale San

Spettacolo

Casertavecchia, al Duomo gli appunti di viaggio di Lina Sastri

Pietro Battarra – Lina Sastri sarà domani sabato 23 dicembre alle ore 20 nel duomo di Casertavecchia, quel luogo dove nel 2014 fu fu tra i protagonisti di “Eduardiana” per il Settembre

Attualità

Salvata. L’evento del 25 novembre alla Reggia di Caserta

Claudio Sacco – L’Associazione Culturale Merida, impegnata nella prevenzione e contrasto alla violenza di genere, in sinergia con altre associazioni di categoria, tra le quali Telefono Rosa Napoli ha organizzato