Sei David a “Indivisibili”, Caserta sempre più “piccola Atene”

Sei David a “Indivisibili”, Caserta sempre più “piccola Atene”

(Enzo Battarra) – Sei statuette alla 61esima edizione dei David di Donatello per “Indivisibili”, una storia che nasce in provincia di Caserta. Innanzitutto perché il regista è il casertano Edoardo De Angelis. Poi perché le due protagoniste femminili sono le gemelle Angela e Marianna Fontana di Casapesesenna, centro situato nell’Agro aversano. E poi perché il film è ambientato proprio in Terra di Lavoro.

Gemelle Fontana ed Enzo AvitabileInsomma, la “piccola Atene”, la città della Reggia, fa un gran colpo nella serata di assegnazione degli Oscar italiani. I premi sono per sceneggiatura originale, attrice non protagonista, costumista,  produzione, colonna sonora e canzone originale. Da rimarcare che dei sei David, due se li è meritati Enzo Avitabile, napoletano certo, ma il cui manager è il casertano Andrea Aragosa, dal grande musicista ringraziato dal palco insieme con il fratello Mario. In più, Enzo Avitabile è stato nel 2015 il direttore artistico di una delle più straordinarie edizione del Leuciana Festival. Inoltre, la canzone vincitrice “Abbi pietà di noi” è eseguita dal musicista partenopeo insieme proprio con le sorelle Fontana.

Questi sono i premi ricevuti all’ombra della Reggia. Peccato che dalle cinquine non siano risultati vincenti nomi casertani come quelli di Toni Servillo, al quale è stato assegnato probabilmente un turno di riposo dopo i tanti trionfi consecutivi, o di Roberto De Francesco, o delle stesse gemelle Fontana. Ma con piacere è stato sulla ribalta un altro attore casertano, Marco D’Amore,  che ha avuto una sua parte nella conduzione dello show.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 5733 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Cultura

Chef per un giorno. Formicola Borgo DiVino e i piatti tipici

Maria Beatrice Crisci – “Chef per un giorno”. Sarà questo l’atteso appuntamento in programma per domani sabato 27 aprile nell’ambito della rassegna “Formicola Borgo DiVino”. Il progetto, finanziato dalla Regione,

Primo piano

Le opere di Igor Mitoraj in mostra agli scavi di Pompei

(Mario Caldara)     Era una delle ultime volontà di Igor Mitoraj, scultore polacco scomparso nel 2014. Come racconta Jean-Paul Sabatié, presidente dell’Atelier Mitoraj e amico dell’artista, l’esposizione a Pompei delle

Arte

Dalla Cina, un esercito di terracotta “conquista” Napoli

Mario Caldara – Certe storie sono così lunghe che tentare solo di immaginare la loro origine fa venire le vertigini, manco ci si trovasse sulla cima di un grattacielo. La

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply