Su la maschera, è tempo di Carnevale Atellano a Sant’Arpino

Su la maschera, è tempo di Carnevale Atellano a Sant’Arpino

– Torna il Carnevale Atellano di Sant’Arpino tra i più antichi di Terra di Lavoro e della Campania. Nella cittadina casertana il legame con la maschera si perde nella notte dei tempi, è un fattore genetico, è un segno istintivo e distintivo.
Sant’Arpino, infatti, deriva dall’antica Atella famosa per le Fabule Atellane, in cui – sin dal III sec. a.C. –  apparivano dei personaggi popolari e farseschi con delle maschere sul viso. La maschera più celebre è quella del Maccus, da cui è derivata la figura del Pulcinella, ovvero la maschera napoletana e italiana più famosa al mondo.
Come si vede, a Sant’Arpino il Carnevale è una tradizione che ha una forza storica e antropologica che è ricca di futuro! In nome di questo glorioso passato annualmente si lavora con passione e dedizione per allestire un Carnevale all’altezza della tradizione.
Nonostante la pandemia, grazie all’impegno di Comitato permanente per il Carnevale Atellano, Comune di Sant’Arpino, PulciNellaMente ed Event Art,  è stato allestito un programma che contempla diversi linguaggi, articolato in sei appuntamenti, prevalentemente on line, che si concluderanno domenica 6 marzo.
La presentazione in dettaglio di ciascun evento, è avvenuta nel corso del webinar sul tema: “Il Carnevale Atellano di Sant’Arpino nel più ampio contesto dei Carnevali della Campania”, coordinato dal direttore di PulciNellaMenteElpidio Iorio, e introdotto dal sindaco di Sant’Arpino, Ernesto Di Mattia, e dal presidente del Comitato permanente per il Carnevale Atellano, Virginio Guida. Tra gli altri sono intervenuti: Roberta Sandias, direttore artistico “La Mansarda – Teatro dell’Orco” – Centro studi di “Maschera in Maschera” per la diffusione della maschera Teatrale in Campania; Pasquale De Toro, direttore del Centro Interdipartimentale di Ricerca in Urbanistica “Alberto Calza Bini” dell’Università degli Studi di Napoli Federico II; Alessandra Broccolini, antropologa, professore de l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”; e Teresa Colletta, storico dell’urbanistica , professore dell’Università degli Studi di Napoli Federico II.
Questi in dettaglio i vari appuntamenti in programma
Martedì 22 febbraio 2022, ore 18:30, incontro online dal titolo “Carnevale da Chef: La tradizione a tavola illustrata dallo Chef atellano Elpidio Capasso”. Con la partecipazione straordinaria dell’umorista e scrittore Amedeo Colella, rettore dell’Università Gennarino II. Venerdì 25 febbraio 2022, ore 18:30, sarà la volta del webinar su “Le musiche del Carnevale: canti, danze, riti nella tradizione popolare in Campania”. Dopo i saluti di Giovanni Maisto, assessore alla Cultura di Sant’Arpino, e di Virginio Guida, presidente del Comitato permanente per il Carnevale Atellano, introduce Elpidio Iorio, direttore di PulciNellaMente. Intervengono Stefano Valanzuolo, critico musicale de “Il Mattino”, autore Rai Radio 3; e Lorenzo Fiorito, critico musicale.  Con la partecipazione straordinaria di Carlo Faiello, cantautore e compositore, già Nuova Compagnia di Canto Popolare. Ha suonato con Roberto De Simone. Autore per R. Murolo, L. Sastri, P. Barra, I. Danieli; e Fausta Vetere, icona e anima storica della Nuova Compagnia di Canto Popolare, voce della tradizione popolare campana. Domenica 27 febbraio 2022, a partire dalle ore 10:00, in piazza Ten. G. Macrì (già Piazza Umberto I), con il coordinamento di Event Art, va in scena “HAPPY CIRCUS – Il Carnevale dei Bambini”. In piazza laboratori creativi delle maschere, set fotografico, musica, intrattenimento, personaggi interattivi, coriandolata e zucchero filato. Spettacolo “Magic Bubble Show” del clown Piripicchio. Esibizione del gruppo di Majorettes e degli Sbandieratori dell’I. C. “Rocco – Cav. Cinquegrana”. Inoltre, nell’ambito del PON – inclusione sociale e integrazione, spettacolo “lo ti narro, tu mi narri” con protagonisti gli alunni dell’I. C. “Rocco – Cav. Cinquegrana” di Sant’Arpino, guidato dal dirigente scolastico Maria Debora Belardo.
Martedì 1 marzo 2022, ore 18:30, nuovo incontro online su “Il Carnevale di Sant’Arpino: tra storia, tradizione e modernità“. Domenica 6 marzo 2022, alle ore 10:30, nella Sala Convegni di Palazzo Ducale “Sanchez de Luna”, si svolgerà la cerimonia di chiusura e premiazione dei vincitori dei concorsi “La Mascherina più Bella” e “Il costume più bello“.

👩‍💻 Comunicato stampa

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9633 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

Valogno di Sessa Aurunca, murales d’amore nel borgo dipinto

Maria Beatrice Crisci – Fino a sabato 29 luglio Valogno di Sessa Aurunca, nel Casertano, vedrà all’opera Alessandra Carloni (nella foto di copertina) nella realizzazione dei suoi murales d’amore. A lei si è aggiunto

Primo piano

Capua, il Liceo Pizzi tra le scuole d’eccellenza del casertano

Luigi Fusco -Il Liceo Statale “Salvatore Pizzi” di Capua, diretto dal professor Enrico Carafa, si conferma, ancora una volta, tra le scuole d’eccellenza della provincia di Caserta attraverso i risultati

Comunicati

Da Capua a Carditello, tutti in cammino sul Sentiero dei Gelsi

– Domenica 2 maggio alle 10 inaugurazione dell’Oasi naturale e del Sentiero dei Gelsi con la prima passeggiata guidata dalla stazione di Capua alla Reggia di Carditello. Il rilancio del Real