Teatro Garibaldi, Geppy e Lorenzo Gleijeses in Uomo e galantuomo

Teatro Garibaldi, Geppy e Lorenzo Gleijeses in Uomo e galantuomo

(Redazione) -Al Teatro Garibaldi di Santa Maria Capua Vetere martedì 28 novembre alle 21 andrà in scena al Uomo e galantuomo di Eduardo De Filippo. Una produzione Gitiesse Artisti Riuniti, Teatro della Toscana. Con Geppy Gleijeses, Lorenzo Gleijeses e con la partecipazione di Ernesto Mahieux. E ancora, Patrizia Spinosi, Ciro Capano, Gino Curcione e Roberta Lucca, Gregorio Maria De Paola, Irene Grasso,  Salvatore Felaco, Demi Licata scene Andrea Taddei costumi Silvia Polidori musiche Paolo Coletta light designer Umile Vainieri aiuto regia Norma Martelli regia Armando Pugliese. E sempre martedì 28 novembre ma alle 19, nell’ambito de “Il Teatro degli Incontri”, Geppy Gleijeses, Lorenzo Gleijeses, Ernesto Mahieux e la compagnia saranno ospiti al Salone degli Specchi del Teatro Garibaldi per un incontro con il pubblico, condotto da Mimmo Cice. L’ingresso è gratuito.

Note di regia. Armando Pugliese dirige Uomo e galantuomo di Eduardo De Filippo con protagonisti Geppy Gleijeses, Lorenzo Gleijeses, Ernesto Mahieux.  Meccanismo comico straordinario, narra la storia di una compagnia di guitti scritturati per una serie di recite in uno stabilimento balneare. Proverbiale la scena delle prove di “Mala Nova” di Libero Bovio, in cui un suggeritore maldestro, continuamente frainteso dagli attori, ne combina di tutti i colori. Poi gli intrecci amorosi si mescolano alla finta pazzia, unica via per evitare duelli e galera. 

Una commedia dal sapore ‘scarpettiano’, in cui si ritrovano temi cari a Eduardo: l’atavica lotta tra la faticosa miseria di chi tira a campare e la fatua ricchezza di chi può giocare con la vita delle persone; il perbenismo farisaico di nobili e borghesi; l’irriverente critica a un teatro declamatorio o sciatto e cialtronesco. 

Geppy Gleijeses (qui Gennaro De Sia), allievo di Eduardo, dal quale ricevette il permesso a rappresentare le sue opere, è alla settima interpretazione delle opere del Maestro.

L’ultima, quella di Domenico Soriano in “Filumena Marturano” con la regia di Liliana Cavani, lo ha visto insignito di innumerevoli premi, tra cui quello come Migliore Attore Europeo, conferitogli dall’Accademia Europea Medicea nel 2018.

Lorenzo Gleijeses, allievo prediletto di Eugenio Barba, ha già interpretato con grande successo Luigi Strada in “Ditegli sempre di sì” con la regia del padre.

Ernesto Mahieux, David di Donatello per “L’imbalsamatore” di Matteo Garrone sarà il Conte Tolentano. Al loro fianco altri otto valentissimi attori.

Armando Pugliese, tra i più grandi registi italiani, ha diretto più volte opere di Eduardo, soprattutto successi storici che hanno visto protagonista Luca De Filippo

About author

You might also like

Primo piano

Napoli Teatro Festival, cala il sipario sulla rassegna

Pietro Battarra  – Cala il sipario domani domenica 14 luglio, sulla dodicesima edizione del Napoli Teatro Festival Italia, diretto da Ruggero Cappuccio. In questa ultima giornata di programmazione alle ore 20, a Galleria Toledo,

Primo piano

PalaPiccolo, una grande festa prepartita con Oscar e Tato

Maria Beatrice Crisci (ph Ciro Santangelo) -Una festa prepartita per due ospiti d’onore al palaPiccolo domenica pomeriggio. Ovvero la presenza sugli spalti di Oscar Schmidt e Tato Lopez, protagonisti della

Attualità

Da Caserta a Napoli, studenti e istituzioni insieme per la Pace

Maria Beatrice Crisci -Tante bandiere della pace, un grande video sulle guerre dell’ultimo secolo e la lettera inviata dalla senatrice Liana Segre. Questo ed altro ancora alla grande manifestazione a