Un borgo fatto ad arte, a Valogno i folletti con Matilde Serao

Un borgo fatto ad arte, a Valogno i folletti con Matilde Serao

Maria Beatrice Crisci

-E’ ricco il patrimonio in opere su parete di Valogno, il più piccolo e incantevole borgo d’arte del casertano che racconta se stesso con storie di briganti, magie, storia risorgimentale e antichi mestieri. Opere che con il tempo sono diventate delle scenografie all’aperto che sembrano parlare di quella che è stata la tradizione del posto e quello che i sogni possono alimentare. Tutto questo grazie a Giovanni Casale e Dora Mesolella, una coppia di professionisti, lui psicologo lei sociologa, che qualche anno fa, per motivi familiari, decisero di trasferirsi in questa piccola frazione di Sessa Aurunca lasciando così la capitale. Un vero e proprio progetto quello di Giovanni e Dora che portano avanti con l’associazione Il Risveglio e che ha cambiato letteralmente il volto di questa piccola comunità. Così pian piano Valogno è rinato. Il borgo dipinto cattura l’attenzione di tanti artisti e gente comune. Ogni spazio o parete si trasforma e si inonda di suggestioni. Allora capita di incontrare Matilde Serao, ‘a signora, così come la chiama la scrittrice e giornalista Nadia Verdile che a lei ha dedicato un volume edito da Pacini Fazzi. Il murales è stato realizzato da Angelo Guadagnino e Tonio Picozzi, ex alunni del liceo artistico San Leucio e dunque della professoressa Verdile. E ancora, il grande scrittore Andrea Camilleri, scomparso nel 2019. L’artista è Salvo Ligama di Porto Empedocle. Quindi, Alessandra Carloni che ha dipinto sui muri una moltitudine di piccoli folletti con il classico berretto rosso a punta, con l’aria scanzonata e dispettosa. Con i murales Valogno è tornato a vivere, gli artisti presenti per settimane intere hanno coinvolto intensamente la comunità, colorando muri ed anime, risvegliando antiche memorie e trasformando il luogo in un borgo incantato.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9728 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

Anno Vanvitelliano, convegno a Lettere sul grande architetto

Luigi Fusco -Il Dilbec di Santa Maria Capua Vetere aderisce al programma delle Celebrazioni Vanvitelliane. In occasione del 250esimo anniversario della morte dell’architetto Luigi Vanvitelli, il Dipartimento di Lettere e

Comunicati

Giardino Inglese, messa in dimora una rara varietà di felce

-Lo scambio di vegetazione di pregio tra l’Orto Botanico di Napoli ed i giardini reali borbonici è una tradizione consolidata e trova continuità in un percorso di salvaguardia della biodiversità,

Attualità

Prevenzione e lotta al Bullismo, all’Itis Giordani il seminario

Maria Beatrice Crisci  – «E’ questo un progetto regionale finanziato dal Miur che prevede  lo stanziamento da parte dello Stato di risorse per mettere in atto azioni per contrastare il fenomeno