Pinocchio a Valogno, l’adolescenza porta i colori della libertà

Pinocchio a Valogno, l’adolescenza porta i colori della libertà

Regina della Torre

Schermata 2018-12-13 alle 09.55.58Sabato 15 e domenica 16 dicembre il bellissimo borgo di Valogno nel Comune di Sessa Aurunca si prepara a un’iniziativa culturale di particolare attenzione. Si terrà, infatti, una performance artistica dal titolo “Pinocchio e l’adolescenza difficile narrata con i colori della Libertà”. Storie di crescita, ribellione, vita, scolpite in punta di pennello sul legno della quotidianità.

Con il patrocinio del Comune di Sessa Aurunca, in collaborazione con Intercultura, le OKA di Sessa Aurunca, l’associazione culturale Valogno Borgo d’arte, undici artisti, realizzeranno in progress undici opere dipinte su legno da carpentiere sul tema che ha dato il titolo all’evento. Non una gara, non una estemporanea ma l’incontro tra varie ed eterogenee sensibilità. Con l’umiltà dei grandi, presenzieranno e parteciperanno pittori e artisti di fama internazionale in un unico afflato creativo con artisti emergenti. Come dal legno usato da Geppetto, le opere usciranno da supporti incerti e di risulta. Una fase delicata l’adolescenza, tanto da risultare difficile, a tratti ingovernabile, sempre formidabile, non poteva, pertanto, in una fase storica così articolata, non arrivare il contributo dei colori del Borgo e della creatività a descrivere tale momento.

Gli artisti Maurizio Bellinzas, Alessandra Carloni, Arturo de Luca, Silvio Fusco, Hemmanuel Fusco, Iole Mirante, Michele Nedo Palmieri, Ciro Palumbo, Emanuele Riccio, Valentino Silvestre, Fiorella Tedesco e Alex Treglia, nelle due giornate realizzeranno lungo i Vicoli del Borgo delle opere artistiche. Nella mattina di sabato 15 grazie al contributo dell’Amministrazione comunale di Sessa Aurunca, il Borgo sarà animato da una compagnia teatrale itinerante che narrerà a tutti coloro che interverranno la favola di Pinocchio. Zucchero filato e sorprese per grandi e piccoli. Le opere, una volta terminate, saranno esposte in una mostra sabato 22 e domenica 23 dicembre presso il Castello Ducale di Sessa Aurunca.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 7328 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Comunicati 0 Comments

Trianon Viviani, riparte il Teatro delle Persone di Davide Iodice

-Dopo la riapertura al pubblico con il concerto di Nicola Piovani, al Trianon Viviani ripartono anche le attività di arte e inclusione sociale del progetto il Teatro delle Persone, fin qui sospese a

Economia 0 Comments

Curatori Fallimentari, due giornate di studio a Giurisprudenza

Luigi D’Ambra L’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Caserta il cui presidente Luigi Fabozzi ha organizzato per giovedì 18 maggio una prima giornata di approfondimento per Curatori fallimentari

Attualità 0 Comments

Ospedale modulare. Il governatore De Luca a Caserta

Maria Beatrice Crisci – «E’ una struttura che servirà a separare la normale attività ospedaliera dai pazienti Covid-19 positivi. E’ una bellissima struttura, non sarà demolita ma rimarrà all’ospedale di

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply