Un’Estate da Belvedere. La Premiata Forneria Marconi canta De André

Un’Estate da Belvedere. La Premiata Forneria Marconi canta De André

(Comunicato stampa) -Quarantacinque anni dopo il tour “Fabrizio De André e PFM in concerto”, la prog band più famosa al mondo torna sui palchi di tutta Italia con “PFM canta De André Anniversary”, un tour per celebrare il fortunato sodalizio con il cantautore genovese e riproporre una serie di concerti dedicati a quell’evento. Giovedì 4 luglio la PFM – Premiata Forneria Marconi si esibirà alBelvedere di San Leucio, a Caserta, nell’ambitodella IX edizione di“Un’Estate da BelvedeRE”, il festival diretto da Massimo Vecchione e organizzato da Lwr S.r.l. con la supervisione artistica di Vincenzo Berti e Gianluca Bonanno per Ventidieci, in partenariato con il Comune di Caserta. I biglietti per assistere a PFM canta De André Anniversary a San Leucio sono già in vendita sui circuiti Ticketone e Go2 e nelle principali rivendite regionali.

“PFM canta De André – Anniversary” avrà sul palco una formazione spettacolare, con tre ospiti d’eccezione: Flavio Premoli (fondatore PFM) con l’inconfondibilemagia delle sue tastiere, Michele Ascolese, chitarrista storico di Faber e Luca Zabbini, leader dei Barock Project. Per rinnovare l’abbraccio fra il rock e la poesia, alla scaletta originale saranno aggiunti anche brani tratti da “La buona Novella”, completamente rivisitati dalla band.

Fabrizio disse: «La nostra tournée è stata il primo esempio di collaborazione tra due modi completamente diversi di concepire e eseguire le canzoni. Un’esperienza irripetibile perché PFM non era un’accolita di ottimi musicisti riuniti per l’occasione, ma un gruppo con una storia importante, che ha modificato il corso della musica italiana. Ecco, un giorno hanno preso tutto questo e l’hanno messo al mio servizio…».

PFM – Premiata Forneria Marconi ha uno stile unico e inconfondibile che combina la potenza espressiva della musica rock, progressive e classica in un’unica entità affascinante. Nata nel 1970 (discograficamente nel 1972), la band ha guadagnato rapidamente un posto di rilievo sulla scena internazionale, che mantiene tutt’oggi. Nel 2016 la prestigiosa rivista inglese “Classic Rock” UK ha posizionato PFM – Premiata Forneria Marconi al 50esimo posto tra i 100 migliori artisti più importanti del mondo, mentre “Rolling Stone” UK ha inserito l’album “Photos of ghost” al 19esimo posto tra i dischi più importanti della musica progressive. Nel 2018 ha ricevuto a Londra il prestigioso riconoscimento come “International Band of the year” ai Prog Music Awards UK, mentre nel 2019 la rivista inglese “PROG UK” nomina Franz Di Cioccio tra le 100 icone della “musica che hanno cambiato il nostro mondo” (unico musicista del mondo latino).

Il concerto “PFM canta De André – Anniversary” si aggiunge al cartellone della nona edizione del festival “Un’Estate da BelvedeRE” che quest’anno si terrà in due venue, entrambe dichiarate dall’Unesco patrimonio dell’Umanità. Oltre alla classica location del Belvedere di San Leucio, infatti, ci saranno eventi anche in Piazza Carlo di Borbone, nella suggestiva cornice della Reggia di Caserta. Già annunciati Giovanni Allevi (13 giugno), Nayt (18 giugno), Paolo Crepet in “Prendetevi la Luna” (27 giugno), Eduardo De Crescenzo (19 luglio), Fulminacci (20 luglio) e Nick Mason (23 luglio) per Belvedere Session. Mentre Il Volo (8 settembre) e Gigi D’Alessio (6, 7, 8, 14 e 15 settembre)saranno i protagonisti di Reggia Session. Nuovi ospiti verranno annunciati nei prossimi giorni.

About author

You might also like

Primo piano

Radio1 Plot Machine al teatro di Corte con il Giannone

(Maria Beatrice Crisci) – Radio1 plot Machine fa tappa alla Reggia di Caserta. Sarà registrata stamattina una puntata speciale proprio nel Teatro di Corte della Reggia con la presenza del direttore

Attualità

Agosto in città? Con Ciccio bike, in tour alla scoperta del territorio

-Ad Agosto, Caserta riscopre un ritmo più lento e rilassato, perfetto per vivere la città, le sue borgate e le bellezze disponibili nel raggio di pochi km. I tour guidati in

Primo piano

Sant’Elpidio, quel vescovo venuto dall’Africa per amare Atella

Luigi Fusco – Scappato dall’Africa nel 437 d.C., insieme ad altri undici presuli perseguitati dai vandali di Genserico, Elpidio, il cui nome in greco antico significa “colui che spera in