Vertici nazionali dell’odontoiatria, è a Caserta la “tre giorni”

Vertici nazionali dell’odontoiatria, è a Caserta la “tre giorni”

Maria Beatrice Crisci

– Al via ieri 9 luglio a Caserta la “tre giorni” che vede impegnata la Commissione Albo Odontoiatri Nazionale insieme a tutti i 106 presidenti delle Cao italiane. Ad aprire i lavori al Grand Hotel Vanvitelli i saluti del sindaco di Caserta Carlo Marino e della presidente dell’Ordine dei Medici di Caserta Maria Erminia Bottiglieri. A fare gli onori di casa il presidente Cao Caserta Pietro Paolo Scalzone. La prima giornata si è aperta con la riunione della CAO nazionale. Molti i punti all’Ordine del giorno, dalla formazione universitaria a quella continua, alle relazioni con le Istituzioni, alla partecipazione ai prossimi appuntamenti e congressi scientifici.

Tra i punti all’Ordine del giorno, il Piano nazionale di ripresa e resilienza, le novità normative sulla radiologia e quelle sull’Educazione continua in medicina, le attività degli organismi esteri, la presentazione di un nuovo corso Fad e di un altro Corso di Formazione, che partirà a settembre, specificamente dedicato ai Presidenti delle Commissioni Albo Odontoiatri. Questa tre giorni è stata anche l’occasione per far conoscere agli ospiti la città di Caserta e le sue bellezze. Dalla Reggia al Belvedere di San Leucio con le sue antiche seterie. E ancora, lo splendido Palazzo Cocozza di Montanara a Piedimonte di Casolla. “Siamo contenti di poterci finalmente riunire in presenza, nel pieno rispetto della normativa anti-covid, e siamo orgogliosi di farlo qui a Caserta – ha affermato il presidente CAO nazionale, Raffaele Iandolo. Saranno tre giorni di confronto, aggiornamento, dialogo e lavori serrati. L’Odontoiatria è una professione viva, al passo con i tempi e con le evoluzioni scientifiche, cliniche, normative”. Per la presidente Bottiglieri: «E’ questa una occasione per la città di Caserta di presentarsi a livello nazionale. Per me è un onore e un piacere ospitare tanti colleghi con i quali condividiamo tante battaglie comuni a difesa della professione. L’appello che faccio è quello di un’unità tra i medici e gli odontoiatri per portare avanti e difendere le problematiche della nostra professione”.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9736 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

Vernissage alla Reggia, Rocco Barocco testimonial per Chisesi

Maria Beatrice Crisci (ph Pino Attanasio)  – È stato Rocco Barocco, icona della bellezza, il testimonial dell’inaugurazione della mostra di Andrea Chisesi alla Reggia di Caserta. La personale, dal titolo Saligia, è

Cultura

Passeggiata tra il Bosco di San Silvestro e l’Acquedotto Carolino

Luigi Fusco -Si rinnovano le passeggiate attorno alla Reggia alla scoperta della natura e dello storico acquedotto checosteggiano il suggestivo parco all’italiana.Protagonista del prossimo appuntamento sarà il Bosco di San

Comunicati

Adotta un monumento, la medaglia al Manzoni per la Chiesa di Sant’Elena

-Anche quest’anno il Liceo “Manzoni” – guidato dal Dirigente Scolastico Adele Vairo – torna sul podio delProgetto “Missione Cultura: i monumenti adottati dalle scuole italiane, fari di luce nel deserto”,