L’Arte Libera entra a Psicologia, in mostra i disegni dei bimbi

L’Arte Libera entra a Psicologia, in mostra i disegni dei bimbi

Pietro Battarra

 –  Schermata 2019-07-08 alle 16.51.56Sarà inaugurata giovedì 11 luglio alle ore 17, presso la Biblioteca nel complesso di Viale Ellittico a Caserta, la mostra “Arte Libera” a cura del Dipartimento di Psicologia e del Dipartimento di Lettere e Beni Culturali dell’Università Vanvitelli. La mostra è promossa dal Laboratorio di Neuropsicologia. In esposizione i disegni dei bambini del Laboratorio di Neuropsicologia dell’Età Evolutiva del Dipartimento di Psicologia.

Il disegno, inizialmente né focus di attenzione, né strumento diagnostico, si è via via affermato come modalità per stabilire una dimensione comunicativa empatica e facilitativa con i bambini durante le ore di attività in laboratorio, portando in alcuni casi a risultati di interesse artistico.

Massimiliano Conson, docente e responsabile del Laboratorio, ha quindi chiesto la collaborazione di Lucia Abbamonte, docente e esperta in comunicazione multimodale, per condividere con la comunità di appartenenza dei ragazzi, ossia con il territorio, e con la comunità accademica, tale dimensione di arricchimento. Si è deciso di avvalersi delle competenze di Luca Palermo, ricercatore del dipartimento di Lettere, molto attivo nell’ambito della terza missione riguardo alla valorizzazione dei beni artistici e culturali, anche nell’ottica di promuovere una didattica alternativa attraverso l’arte contestualizzata nel territorio. Alla nota e apprezzata artista napoletana, Carla Viparelli, già presente con un’opera (da lei donata) nella collezione permanente del Dipartimento di Lettere e Beni Culturali, è stata affidata la direzione artistica della mostra.

Università vanvitelli“In questi anni di attività del Laboratorio di Neuropsicologia dell’Età Evolutiva – spiega Massimiliano Conson – abbiamo incontrato molti bambini e tutti ci hanno regalato un disegno. Un disegno libero, creato al momento e subito attaccato alle pareti. Così, col tempo le nostre pareti si sono riempite di produzioni molto diverse tra loro, ognuna espressione di pensieri, interessi, preferenze e stati emotivi differenti. Tutte insieme, queste piccole opere sono in grado di produrre un effetto potente che colpisce visivamente ed emotivamente l’osservatore. Abbiamo deciso di condividere questa esperienza e, allora, i disegni lasciano per un po’ il Laboratorio per esibirsi in Arte Libera”.

La scelta della Biblioteca del Dipartimento come sede espositiva non è casuale: infatti i curatori intendono evidenziare con questa mostra che questi disegni sono un libro aperto su “una modalità originale di espressione.

“La comunicazione contemporanea predilige la multimodalità – dice Lucia Abbamonte, docente di Lingua e Traduzione Inglese – affidando in misura crescente la trasmissione e la formazione dei significati all’immagine. D’interesse collettivo ci è sembrata l’occasione di condividere gli itinerari semantici dei disegni dei ragazzi con la loro comunità di appartenenza, ossia con il territorio, e con la comunità accademica. Attraverso l’allestimento artistico si vuole offrire un’immagine di segno positivo dell’operato del Laboratorio e incoraggiare, nell’ottica della terza missione, un atteggiamento collaborativo nella fruizione degli spazi e delle risorse del nostro Ateneo”.

La mostra vuole valorizzare i disegni dei ragazzi del Laboratorio di Neuropsicologia dell’Età Evolutiva, ma anche offrire ai ragazzi un’opportunità di essere protagonisti del loro operato e socialmente apprezzati, rispondere e ottimizzare l’entusiasmo per l’iniziativa mostrato dai ragazzi e dai genitori e creare un’osmosi col territorio di appartenenza dei ragazzi e delle famiglie, nell’ottica della terza missione, promuovendo un atteggiamento collaborativo.

Si tratta dunque di un progetto interdipartimentale che, unendo linee di intervento ben sviluppate nei due Dipartimenti, Lettere e Beni Culturali e Psicologia, ne potenzia la qualità e traccia nuovi itinerari di interazione, puntando alla valorizzazione e condivisione della nostra opera sul territorio (Laboratorio di Neuropsicologia dell’Età Evolutiva) e contatto con il pubblico.

La mostra, aperta fino al 15 settembre, è visitabile i giorni dispari dalle 10 alle 16.

You might also like

Cultura

Da Cannes a Caserta, il cinismo di “Happy End” al Duel Village

Regina Della Torre – C’è un nuovo appuntamento al Duel Village di Caserta nella rassegna curata dall’associazione Caserta Film Lab. È “Happy End”, il nuovo straordinario film del regista Michael Haneke.

Primo piano

Formicola Borgo DiVino, degustazione con il conciato romano

Claudio Sacco – Il conciato romano protagonista nell’avvio di «Formicola Borgo DiVino». Tre gli appuntamenti per domenica 7 aprile con degustazioni alle 12 e alle 18 e a fine serata il concerto

Arte

Napoli. “Luce – l’immaginario italiano” a San Domenico

Mario Caldara – Dagli anni ’20 a oggi ne è passata di acqua sotto i ponti. L’Italia e Napoli hanno attraversato diversi periodi, e i differenti eventi che hanno investito

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply