L’Arte Libera entra a Psicologia, in mostra i disegni dei bimbi

L’Arte Libera entra a Psicologia, in mostra i disegni dei bimbi

Pietro Battarra

 –  Schermata 2019-07-08 alle 16.51.56Sarà inaugurata giovedì 11 luglio alle ore 17, presso la Biblioteca nel complesso di Viale Ellittico a Caserta, la mostra “Arte Libera” a cura del Dipartimento di Psicologia e del Dipartimento di Lettere e Beni Culturali dell’Università Vanvitelli. La mostra è promossa dal Laboratorio di Neuropsicologia. In esposizione i disegni dei bambini del Laboratorio di Neuropsicologia dell’Età Evolutiva del Dipartimento di Psicologia.

Il disegno, inizialmente né focus di attenzione, né strumento diagnostico, si è via via affermato come modalità per stabilire una dimensione comunicativa empatica e facilitativa con i bambini durante le ore di attività in laboratorio, portando in alcuni casi a risultati di interesse artistico.

Massimiliano Conson, docente e responsabile del Laboratorio, ha quindi chiesto la collaborazione di Lucia Abbamonte, docente e esperta in comunicazione multimodale, per condividere con la comunità di appartenenza dei ragazzi, ossia con il territorio, e con la comunità accademica, tale dimensione di arricchimento. Si è deciso di avvalersi delle competenze di Luca Palermo, ricercatore del dipartimento di Lettere, molto attivo nell’ambito della terza missione riguardo alla valorizzazione dei beni artistici e culturali, anche nell’ottica di promuovere una didattica alternativa attraverso l’arte contestualizzata nel territorio. Alla nota e apprezzata artista napoletana, Carla Viparelli, già presente con un’opera (da lei donata) nella collezione permanente del Dipartimento di Lettere e Beni Culturali, è stata affidata la direzione artistica della mostra.

Università vanvitelli“In questi anni di attività del Laboratorio di Neuropsicologia dell’Età Evolutiva – spiega Massimiliano Conson – abbiamo incontrato molti bambini e tutti ci hanno regalato un disegno. Un disegno libero, creato al momento e subito attaccato alle pareti. Così, col tempo le nostre pareti si sono riempite di produzioni molto diverse tra loro, ognuna espressione di pensieri, interessi, preferenze e stati emotivi differenti. Tutte insieme, queste piccole opere sono in grado di produrre un effetto potente che colpisce visivamente ed emotivamente l’osservatore. Abbiamo deciso di condividere questa esperienza e, allora, i disegni lasciano per un po’ il Laboratorio per esibirsi in Arte Libera”.

La scelta della Biblioteca del Dipartimento come sede espositiva non è casuale: infatti i curatori intendono evidenziare con questa mostra che questi disegni sono un libro aperto su “una modalità originale di espressione.

“La comunicazione contemporanea predilige la multimodalità – dice Lucia Abbamonte, docente di Lingua e Traduzione Inglese – affidando in misura crescente la trasmissione e la formazione dei significati all’immagine. D’interesse collettivo ci è sembrata l’occasione di condividere gli itinerari semantici dei disegni dei ragazzi con la loro comunità di appartenenza, ossia con il territorio, e con la comunità accademica. Attraverso l’allestimento artistico si vuole offrire un’immagine di segno positivo dell’operato del Laboratorio e incoraggiare, nell’ottica della terza missione, un atteggiamento collaborativo nella fruizione degli spazi e delle risorse del nostro Ateneo”.

La mostra vuole valorizzare i disegni dei ragazzi del Laboratorio di Neuropsicologia dell’Età Evolutiva, ma anche offrire ai ragazzi un’opportunità di essere protagonisti del loro operato e socialmente apprezzati, rispondere e ottimizzare l’entusiasmo per l’iniziativa mostrato dai ragazzi e dai genitori e creare un’osmosi col territorio di appartenenza dei ragazzi e delle famiglie, nell’ottica della terza missione, promuovendo un atteggiamento collaborativo.

Si tratta dunque di un progetto interdipartimentale che, unendo linee di intervento ben sviluppate nei due Dipartimenti, Lettere e Beni Culturali e Psicologia, ne potenzia la qualità e traccia nuovi itinerari di interazione, puntando alla valorizzazione e condivisione della nostra opera sul territorio (Laboratorio di Neuropsicologia dell’Età Evolutiva) e contatto con il pubblico.

La mostra, aperta fino al 15 settembre, è visitabile i giorni dispari dalle 10 alle 16.

You might also like

Primo piano

Santa Maria Cv, per il garante il carcere militare è di qualità

Claudio Sacco – “Esprimo il mio stupore, ho trovato una struttura a misura d’uomo, in cui la detenzione è vissuta nel rispetto delle dignità delle persone, seguendo il principio dell’articolo

Food

Natale con il PanArchico, lo firma Sparaco di Castel Morrone

Regina Della Torre – È stato un anno importante, ricco di avvenimenti per la pasticceria Sparaco di Castel Morrone in provincia di Caserta, che ha spento trenta candeline lo scorso

Moda

Miss Italia 2017, sono partite per Jesolo le ragazze campane

Maria Beatrice Crisci, foto di Walter Scalera – “Sono partite questa mattina dalla stazione di Napoli alle 8,50 le dieci ragazze che rappresenteranno la regione Campania alle prefinali nazionali di

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply