Confraternita Addolorata di Casolla, Bernardo il nuovo priore

Confraternita Addolorata di Casolla, Bernardo il nuovo priore

Luigi Fusco

-È stato eletto il nuovo priore della secolare arciconfraternita Maria Santissima Addolorata di Casolla, tra i sodalizi laico-religiosi più attivi della diocesi casertana. Ad assumere il prestigioso incarico è Gennaro Bernardo, che va sostituire Luigi Gazzillo, la cui carica si è protratta per ben due mandati. Contestualmente, è stato rinnovato anche il consiglio della medesima congrega e pertanto sono stati eletti: Luigi Gazzillo, in qualità di vice-priore, Domenico Bocciero, come cassiere, Carmine Papa, con la nomina di maestro dei novizi, Luisa Iannucci, con la funzione di addetta all’Addolorata, e Michele Rosario Brignola, con l’incarico di segretario.

Tutte le operazioni sono state seguite dal padre spirituale don Nicola Lombardi, parroco di Mezzano, Casolla e Piedimonte di Casolla. Al momento dell’elezione, Gennaro Bernardo ha manifestato la propria soddisfazione dichiarando di esser “felice per la carica assunta” e, al contempo, ha convocato “il nuovo seggio priorale la prossima settimana per elaborare il programma di attività”, tutte iniziative che “andranno svolte nel solco tracciato” dal precedente priore, da tutti i confratelli e da don Nicola.

Il neo-priore ha, inoltre, sottolineato l’importanza storica della confraternita casollese; difatti, si tratta di un sodalizio molto antico, il cui regio assenso venne concesso, nel 1791, da Ferdinando IV. La congrega detiene una propria cappella, la costruzione risale alla fine del XVIII secolo, recentemente restaurata dagli architetti Vito Maria Benito e Francesco Vozza. Nel corso degli interventi di ristrutturazione sono riemersi nuovi particolari architettonici, come la cripta con le sue antiche “capuzzelle” ed un altare; sono stati, infine, risistemate la facciata e il piccolo sagrato.

About author

Luigi Fusco
Luigi Fusco 1072 posts

Luigi Fusco - Docente di italiano e storia presso gli Istituti Superiori di Secondo Grado, già storico e critico d’arte e guida turistica regione Campania. Giornalista pubblicista e autore di diversi volumi, saggi ed articoli dedicati ai beni culturali, alla storia del territorio campano e alle arti contemporanee. Affascinato dal bello e dal singolare estetico, poiché è dal particolare che si comprende la grandezza di un’opera d’arte.

You might also like

Primo piano

Carnevale Atellano di Sant’Arpino, prime anticipazioni online

-“Il Carnevale Atellano di Sant’Arpino nel più ampio contesto dei Carnevali della Campania“: è questo il tema dell’incontro online che si terrà mercoledì prossimo (16 febbraio ’22), a partire dalle

Cultura

Memorie di Adriano, vive il restauro l’Arco di Trionfo capuano

Luigi Fusco – Nella Roma imperiale del II secolo dC., il 24 di gennaio veniva ricordato come il Natale del divo Adriano, l’imperatore che, dopo la sua morte, era stato

Comunicati

Verdile, Bellani e D’Angelo volano a Torino. C’è un’altra storia

-Sbarca a Torino, sabato 21, alle 16, il volume “C’è un’altra storia. Antologia letteraria e artistica al femminile”, edito da Pacini Fazzi editore in Lucca, scritto dalle casertane Nadia Verdile,