Al Cinema per la Parità, premio all’Itis Giordani della Serpico

Al Cinema per la Parità, premio all’Itis Giordani della Serpico

Redazione

-Grande debutto dell’Adgi Caserta, con il Premio legalità cittadinanza pari opportunità “Io sono Italia!” seconda edizione. L’evento al Cinepolis di Marcianise. Premiato l’Itis & LS “F. Giordani” di Caserta guidato dalla dirigente Antonella Serpico. Con lei anche la vicepreside Rosalia Pennitti. «Il Giordani dimostra per la seconda volta – dice la preside – una straordinaria sensibilità verso la tematica dell’inclusione, tolleranza, empatia e Parità. La prima è stata con il Patrocinio al Seminario sulla donna 5.0 del 31 ottobre che analizzava il Goal 5 dell’Agenda 2030 delle N. U».
«Casablanca Beats – ricorda ancora – un film premiato che ben esprime il disagio giovanile in contesti di povertà materiale e svantaggio sociale dimostrando che l’arte può diventare uno strumento di libertà e dignità fondamentale. Mi preme ringraziare la V.D. dell’UCI Cinemas Cinepolis di Marcianise, presso il Centro Commerciale Campania, Milena Manfelotti che ha reso possibile tutto questo e la mia socia Adgi Caserta Luciana Puoti per le stimolanti sollecitazioni scientifiche sulla tematica».

La presidente Adgi Anna Di Mauro presente all’iniziativa ha sottolineato: «L’Adgi e il Giordani nell’ottica dei profondi mutamenti che sono alle porte attraverso l’introduzione della Strategia Nazionale della Parità di Genere del luglio 2021 elaborata dal Dipartimento delle Pari Opportunità presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, la legge 162/2021 che ha modificato il Codice delle Pari Opportunità e le Direttive europee che spingono l’acceleratore sulla trasparenza retributiva e l’eliminazione del Gender Pay Gap, non potevano rimanere indifferenti  alle novità che si affacciano all’orizzonte normativo che costituiscono una grande opportunità per informare sull’importanza delle modifiche legislative, sull’impegno che il nostro legislatore richiede alle imprese e agli enti pubblici e privati coinvolti. La Campania ha il 51% dei suoi laureati di sesso femminile ma, meno di un quarto di loro è occupato in un qualsiasi lavoro. Il tempo dedicato da una donna campana all’assistenza familiare è in percentuale il più alto d’Italia, per mancanza di servizi all’infanzia e agli anziani, oltre ai trasporti, oltre, a uno scarto costituito da un “retaggio culturale” che considera naturale il sacrificio lavorativo di una donna a favore dell’impegno non retribuito in famiglia. Tutto questo ingenera un rallentamento nel progresso socio- economico, il depauperamento di un territorio e la perdita di potenzialità umane incalcolabili! Attraverso queste attività si vuol fornire un’occasione di approfondimento, di studio della materia, per scuotere, per considerare il raggiungimento della Parità di Genere uno dei più importanti obiettivi del secolo per un sostanziale progresso economico mondiale».

About author

You might also like

Comunicati

Punto di vista sul corpo, a Omniartecaserta la mostra”Oproc”

– Sabato 15 e domenica 16 gennaio il Centro delle Arti e dello Spettacolo Omniartecaserta (Corso Giannone 44, Caserta) aprirà le porte per la sua prima mostra: Oproc – Art

Primo piano

Formula SAE, la “scuderia” Vanvitelli progetta una monoposto

Claudio Sacco -Studenti in gara per progettare un prototipo di auto da corsa. L’Università Vanvitelli ha aderito al progetto Formula SAE, una competizione automobilistica internazionale che coinvolge le università di tutto il

Food

​F​ood A​rt a Caserta, il formaggio Piave si presenta alla Reggia

Maria Beatrice Crisci – “F​ood A​rt” è un titolo a effetto, indica il ​p​ercorso ​g​ourmet ​itinerante t​ra ​a​rte, ​s​toria ​e​ ​f​ormaggi ​​che avrà come riferimento ​giovedì 26 ​ott​obre le​ ​Regie Cavallerizze