Al D2.0-box di Caserta i reperti di un progetto di public-art

Al D2.0-box di Caserta i reperti di un progetto di public-art

In occasione della 12esima giornata del contemporaneo AMACI al D2.0-box della dirartecontemporanea|2.0 gallery di Caserta(in via Tommaso Campanella 10 nella frazione di San Clemente) ritrovamento, appunto dei reperti, per rivivere e riscoprire un progetto di public-art concepito e realizzato oltre un decennio fa. Era il 2003. Fu coinvolta piazza Dante e furono esposti i lavori di quindici artisti. L’inaugurazione è sabato 14 ottobre alle ore 18.

Scrive il gallerista Angelo Marino: «La mostra, ispiratami dall’opera guida di questo appuntamento AMACI-2016 creata dal maestro Emilio Isgrò “Una preghiera per l’Europa”, in effetti è il Ricordo di un progetto realizzato per la città di Caserta dove si parlò di un sogno, la Pace, da sempre inseguito dall’umanità e mai globalmente realizzato men che mai in questi Tempi attuali. Un Ricordo/mostra che si esplicita attraverso la presentazione di quello che è rimasto e ritrovato dell’evento pubblico. Le affiche, gli inviti, i cataloghi, alcune lettere che accompagnarono i lavori su carta, i testi critici, ma soprattutto i quindici d’après dai disegni originali chiesti agli artisti. I primi esposti in una piazza a “ diramare fenomeni energetici carichi di segni extracorporei, luminescenze cromatiche, interpretazioni tematiche “, i secondi in un luogo istituzionale preposto alla funzione di galleria civica. Ho voluto con questa mostra andare oltre la presentazione di opere aventi un concreto e reale valore commerciale e preferire “oggetti/reperti” ritrovati che seppur connessi ai disegni-opere non presenti, perché restituiti agli artisti, racchiudessero tutt’ora una forte valenza culturale che spero sia altrettanto riscontrabile in chi verrà in visita. Altro preferisco non dire, mi si lasci passare il gioco-suspense, perché voglio che si arrivi al d2.0-box quasi come giovani archeologi che sanno di trovarvi qualcosa ma non precisamente cosa: dei reperti di quella idea/progetto ancora pregni dell’animo, dell’entusiasmo e della consapevolezza storica di quanti la resero possibile. In primis gli artisti».

La mostra, dedicata alla memoria del  gallerista Nicola Incisetto di Framart Studio in Napoli dove l’idea/progetto prese vita, resterà aperta fino al 26 novembre il giovedì, il venerdì e il sabato dalle 18,30 alle 21.

Fonte: Comunicato stampa

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 7501 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Sabrina, una eccellenza campana alla corte di Ferragamo

La qualità e la tradizione. Questi i due principi cardini dell’azienda Sabrina Srl la cui attività di produzione di calzature è svolta in esclusiva, per una delle più illustri griffe

Attualità 0 Comments

SonoSalvo e so disegnare, t-shirt firmate dal bimbo autistico

Magi Petrillo -Un vero esempio di resistenza e di resilienza “SonoSalvo” il bel progetto ideato nel pieno della chiusura da pandemia e lanciato sui social da Marilù Musto, giornalista al

Attualità 0 Comments

Giornalisti, a Siani tesserino da professionista “alla memoria”

-Un tesserino da professionista “alla memoria” per Giancarlo Siani, assassinato dalla camorra il 23 settembre 1985 quando aveva appena compiuto 26 anni. Lo hanno deciso l’Ordine nazionale e l’Ordine della

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply