Alessandro Haber e Lucrezia Lante della Rovere al Comunale

Alessandro Haber e Lucrezia Lante della Rovere al Comunale

Claudio Sacco

– «Il Padre» di FlorIL PADRE - una scena_02ian Zeller è lo spettacolo in scena sabato 30 marzo alle ore 20.45, e domenica 31 marzo alle ore 18 al Teatro Comunale Costantino Parravano di Caserta. A presentarlo Goldenart Production. Protagonisti Alessandro Haber, Lucrezia Lante Della Rovere. Con loro anche David Sebasti, Daniela Scarlatti, Ilaria Genatiempo, Riccardo Floris. Scene di Gianluca Amodio, musiche Antonio Di Pofi, costumi Alessandro Lai, disegno luci Umile Vainieri, foto Tommaso Le Pera. La regia è di Piero Maccarinelli.

Sabato 30 marzo alle ore 19, sempre al Teatro Comunale di Caserta, Alessandro Haber e Lucrezia Lante Della Rovere saranno ospiti del ciclo di incontri “Salotto a Teatro”, condotti dalla giornalista Maria Beatrice Crisci.

Lo spettacolo racconta di “Andrea è un uomo molto attivo, nonostante la sua età, ma mostra i primi segni di una malattia che potrebbe far pensare al morbo di Alzheimer. Anna, sua figlia, che è molto legata a lui, cerca solo il suo benessere e la sua sicurezza.

Ma l’inesorabile avanzare della malattia la spinge a proporgli di stabilirsi nel grande appartamento che condivide con il marito. Lei crede che sia la soluzione migliore per il padre che ha tanto amato e con cui ha condiviso le gioie della vita.

Le cose non vanno del tutto come previsto: l’uomo si rivela essere un personaggio fantastico, colorato, che non è affatto deciso a rinunciare alla sua indipendenza. La sua progressiva degenerazione getta nella costernazione i familiari, ma la sapiente penna di Zeller riesce a descrivere una situazione che, seppur tragica per la crescente mancanza di comunicazione causata dalla perdita di memoria, viene affrontata con leggerezza e con amara e pungente ironia.

Tutto a poco a poco va scomparendo: i punti di riferimento, i ricordi, la felicità della famiglia. La perdita dell’autonomia del padre, Andrea, progredisce a tal punto che Anna è costretta a dover prendere decisioni al suo posto e contro la sua volontà.

La forza di questa pièce consiste nel saper raccontare col sorriso e con ironia, delicatezza e intelligenza, lo spaesamento di un uomo la cui memoria inizia a vacillare e a confondere tempi, luoghi e persone”.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9740 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Arte

Pinocchio a Valogno, l’adolescenza porta i colori della libertà

Regina della Torre – Sabato 15 e domenica 16 dicembre il bellissimo borgo di Valogno nel Comune di Sessa Aurunca si prepara a un’iniziativa culturale di particolare attenzione. Si terrà, infatti,

Primo piano

Parlami di te. Don Antonio D’Angelo ospite a RadioPrimaRete

Roberta Greco -Sarà Don Antonio D’Angelo il nuovo ospite di “Parlami di te” in onda mercoledì 16 marzo sulle frequenze di RadioPrimarete. Il format dedicato ai casertani che con il

Primo piano

Pasticceria: Tradizione e Territorio, il PAART a Castelmorrone

-Un viaggio lungo lo stivale nel nome della pasticceria che utilizza solo ingredienti di origine naturale e l’artigianalità vera con PAART, il Movimento per la Pasticceria d’Arte Ente del Terzo