Arrivano a Casertavecchia le reliquie di San Giuseppe Moscati

Arrivano a Casertavecchia le reliquie di San Giuseppe Moscati

(Claudio Sacco) – È il medico santo delle terre campane, è venerato e ammirato con fervore e convinzione. Ecco perché c’è un clima di grande attesa per l’arrivo delle reliquie di San Giuseppe Moscati al Duomo di Casertavecchia. Una vera e propria “tre giorni” di preghiera, di studio e di riflessione è stata organizzata.

La data fissate è quella di venerdì 31 marzo. L’appuntamento è alle ore 16,30 per l’accoglienza presso la Cappella di San Rocco. Da lì la processione prioseguirà fino alla Cattedrale di San Michele Arcangelo. Alle 17 la Via Crucis con meditazioni dagli scritti di San Giuseppe Moscati. Nel corso della serata e delle giornate successive si susseguiranno le funzioni religiose.

Sabato ci sarà alle 10 l’incontro con gli studenti degli istituti superiori sul tema “Scienza e fedenella vita di Giuseppe Moscati, laico e santo”, relatore padre Alessandro Piazzesi, responsabile della peregrinatio delle reliquie. Alla sera alle 19.30 concerto di musica sacra con lo “Stabat Mater” di Pergolesi a cura dell’ensemble I Musici Campani.

Le reliquie lasceranno il Duomo di Casertavecchia domenica alle ore 19.30, quando partiranno per la Chiesa del Gesù Nuovo a Napoli.

“L’arrivo delle reliquie di san Giuseppe Moscati a Casertavecchia, a pochi mesi dalla chiusura dell’anno giubilare della misericordia, parte dalla volontà – scrive don Nicola Buffolano – di dare seguito a quanto auspicato dal Santo Padre, e cioè che la porta della misericordia rimanga sempre aperta nella Chiesa e in ciascuno di noi. Si tratta di un evento popolare nel migliore senso della parola, cioè del popolo di Dio, che, come insegna il Papa, trova tanti modi per mettersi in contatto con il senso profondo della propria fede, e in essa crescere e maturare per una piena adesione al Vangelo. San Giuseppe Moscati è molto amato nel nostro territorio, e non solo, perché autentico testimone dell’amore di Dio per tutti gli uomini, specie se sofferenti, ma anche di fede forte e  impegno nel promuovere la dignità umana esaltata dal cristianesimo, sui fondamenti della legge naturale ed evangelica. Egli fu anche, ed è ancora, esempio luminoso di laico credente, che seppe unire verità di fede e acquisizioni scientifiche, realizzando davvero se stesso. Sappiamo quanto oggi la propria realizzazione sia avvertita come un diritto inalienabile, ma sappiamo anche come una diffusa deriva egoistica di questa giusta aspirazione abbia portato l’umanità a livelli preoccupanti di abbrutimento. Moscati – prosegue don Nicola Buffolano – rimane anche per i giovani un modello di uomo equilibrato, moralmente sano, entusiasta della vita, che seppe dare forma concreta ai suoi sogni di ragazzo, facendone il segreto di una vita riuscita, in cui il servizio e il sacrificio furono premessa di gioia, entusiasmo e costruttività. Queste in sintesi le ragioni dell’arrivo delle reliquie di Moscati tra noi a Caserta, e degli appuntamenti spirituali, artistici e culturali collegati, col desiderio di essere rafforzati nell’impegno per un ritrovato umanesimo senza complessi di cristianità”.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 7909 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano 0 Comments

Lo zoo di animali giganti di Cracking Art colorerà Caserta da domani

(Redazione) – Arterrima, la contemporary house gallery di Caserta, presenta il gruppo Cracking Art. L’appuntamento è per domani martedì 21 giugno alle ore 19,30 presso la sede di Arterrima al corso

Ischia Safari, la nouvelle vague della gastronomia casertana

Maria Beatrice Crisci – Una Caserta vincente all’Ischia Safari 2018. Tre i giovani talenti cresciuti all’ombra della Reggia che hanno avuto successo al tradizionale appuntamento nell’Isola Verde che celebra la grande

Cultura 0 Comments

C’era una volta il Natale alla Reggia, anni di mostre presepiali

Luigi Fusco – Presso la Reggia di Caserta, fino a qualche anno fa, era consuetudine chiudere il periodo natalizio con l’esposizione di opere presepiali. Per l’occasione, venivano chiamati diversi maestri

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply