Arte in Cristo. La collettiva per una Via Crucis sacra e laica

Arte in Cristo. La collettiva per una Via Crucis sacra e laica

Redazione (opera in copertina di Lucia Di Miceli)

-«Arte in Cristo» è una Via Crucis sacra e laica al tempo stesso, una mostra collettiva mistica e suggestiva. Si ripete annualmente ed è questa la dodicesima edizione. L’inaugurazione domani 7 aprile nel giorno del Venerdì Santo allo Studio Il Castello, il centro d’arte in corso Primo Ottobre a Maddaloni. 
La rassegna ha come obiettivo di realizzare una mostra-percorso che offre allo spettatore la possibilità di immergersi nella tematica legata agli ultimi giorni della vita di Cristo. A questa straordinaria esposizione partecipano gli artisti: Claudia Altavilla, Raffaelle Bova, Carlo De Lucia, Alessandro Del Gaudio, Lucia Di Miceli, Sergej Glinkov, Enrico Grasso, Pasquale Latino, Arianna Melone, Battista Marello, Roberto Pagliaro, Fulvio Palumbo, Michele Peri, Giancarlo Savino e Enzo Toscano.
Questa edizione mostra una pittura che è quell’arte che ogni artista, con la sua personale visione, riesce a rendere l’immagine concepita una sensibilità di stile tracciata dall’idea del segno. Proprio sul volto di Cristo vi sono riportati i segni della sofferenza, la stessa immagine in quest’ultimo anno la rivediamo sia sui volti del popolo Ucraino e sia su gli immigrati che giungono sulle coste italiane. Queste persone sembrerebbero essere distanti tra di loro ma vi è un elemento che li accomuna e che allo stesso tempo li lega al significato più profondo della passione di Cristo, ovvero quello della resurrezione. Una rinascita alla vita normale per gli Ucraini e una vita nuova sognata dagli immigrati.
Gli artisti dal punto di vista tecnico si soffermano sul rapporto figura – sfondo sviluppando simbolicamente il disegno come se diventasse l’occhio indagatore della verità.
Un’espressione stilistica dove il fuori parla con il cuore nella carica del messaggio che ogni artista ha saputo interpretare in ogni momento del doloroso viaggio verso il Calvario: la Passione, la Flagellazione, la Caduta, la Crocifissione, fino alla Resurrezione.

About author

You might also like

Attualità

Serenate alla Reggia, c’è l’orchestra filarmonica Campana

Luigi Fusco -Inaugurazione della nuova Stagione Concertistica 2022/2023 alla Reggia di Caserta.  È previsto per sabato 5 novembre, alle 11.30, il concerto che darà inizio alla rassegna musicale in programma

Cultura

Università Parthenope, riconoscimenti dalla Francia agli studenti

Pietro Battarra -Grande fermento culturale tra i francesisti dell’Università degli Studi di Napoli Parthenope, il gruppo di studiosi guidato da Carolina Diglio, professore ordinario di Lingua e Letteratura francese, coordinatore

Attualità

Polizia di Stato, la festa a Caserta si celebra tra la gente

Maria Beatrice Crisci ph Ciro Santangelo – La Polizia di Stato a Caserta quest’anno ha scelto una location d’eccezione per il 170° anniversario della fondazione, piazza della Prefettura. Nel cuore