Attenti al cane! Che non scappi a causa dei botti delle feste

Attenti al cane! Che non scappi a causa dei botti delle feste

Simone Lino

– Ogni anno la stessa storia. Chi ha un cane può ben capire ciò di cui si parla. Anche una semplice passeggiatina serale può passare dall’essere un piacere a un incubo nell’arco di una frazione di secondo. La causa? Una incredibile esplosione che coglie gli amici a quattro zampe di sorpresa. Boom! I rischi sono tantissimi. Quando va bene è solo un forte spavento e bisogna tornare a casa, ma se il fato non aiuta purtroppo si può rischiare anche di perdere il proprio fido che per salvarsi la vita si sfila dal collarino e fugge. Come ci si può comportare per essere di supporto al miglior amico? La prima cosa da evitare assolutamente è quella di “confortare” con carezze il cane nel momento in cui comincia la paura, e questo perché quello che per l’uomo sono abbracci e conforto per loro è un rinforzo sociale. In questo modo, al posto di aiutarlo, gli si sta dicendo “bravo, fai bene ad avere paura”, confermandogli che l’avere paura è il giusto atteggiamento. Quindi, si organizza una bella tana in casa dove il cane può rifugiarsi spontaneamente in caso di necessità, si evita di accarezzarlo e di tenerlo in braccio. La cosa migliore è sicuramente quella di distrarre il cane giocandoci o organizzando delle piste olfattive per farlo impegnare con il naso (che resta una delle attività preferite dai cani) e in questo modo superare il momento negativo con maggiore semplicità. Per le passeggiate si cerchi di utilizzare la doppia sicurezza di collare e pettorina e si cerchi di farlo uscire in orari in cui ci siano meno possibilità di rischiare una botta improvvisa nelle orecchie. Un grosso aiuto può venire anche dai vari prodotti ai feromoni che si trovano in commercio come diffusori e pasticche.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 8281 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano 0 Comments

Dissesto Provincia di Caserta. La Sgambato auspica l’arrivo di fondi dal Governo

“La decisione, a fronte del parere negativo di Governo e Relatore, di ritirare l’emendamento ‘salva Province’ non deve far venire meno l’impegno di tutti per assicurare il funzionamento dell’Ente Provincia. 

Terrae Motus a Caiazzo, un’idea di Franco Pepe & Co.

(Enzo Battarra) – Si chiama Terrae Motus, ma non è la celebre collezione di arte contemporanea custodita nella Reggia di Caserta. Magari le strizza un po’ l’occhio nel nome, creando

Primo piano 0 Comments

Caserta. Al via i corsi di produzione musicale con Di Donato

Pietro Battarra – Un workshop gratuito di introduzione ai corsi di Rockschool Music Production presso la Yamaha Music School di San Nicola La Strada, Via Napoli 3. E’ per sabato 24

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply