Capua, le Ferrari in visita al Museo Campano per l’Unicef

Capua, le Ferrari in visita al Museo Campano per l’Unicef

“Abbiamo pensato con l’Unicef di festeggiare due importanti anniversari. Il raduno quest’anno compie cinque anni e l’Unicef settanta. Per noi la somma di questi due numeri dà zero, perché zero è la sfida che ci poniamo con la nostra iniziativa per contribuire a portare a zero i bambini che sono in pericolo. Zero bambini in pericolo, zero mortalità infantile”. Così Laura Catone, event manager Cat1/one, l’associazione che in collaborazione con la Scuderia Ferrari Club ha organizzato il quinto Ritrovo Ferrari in programma per sabato 1 e domenica 2 ottobre in Terra di Lavoro. Nella sede dell’Ept a Palazzo Reale di Caserta la presentazione dell’evento. Con Laura Catone, Emilia Narciso, responsabile Unicef Caserta, Rossella Scialdone, presidente dell’associazione Cat1/one, e Alessia Catone vicepresidente.

“Una bella iniziativa che dà allegria alla solidarietà. Siamo felici – ha sottolineato la referente dell’Unicef – che l’associazione Cat1/one abbia accettato questa sfida. Abbiamo voluto così festeggiare i settanta anni dell’Unicef”.

Circa ottanta i bolidi di Maranello che per sostenere l’Unicef da tutta Italia arriveranno non solo a Caserta, ma sosteranno anche a Capua e a Sparanise. Le mitiche Ferrari pure in occasione del Quinto Ritrovo dispenseranno emozioni al di là di ogni aspettativa. Le “rosse” si ritroveranno sabato mattina per più di due ore nella sede della concessionaria Ford Catone di Sparanise, all’uscita del casello autostradale A1 di Capua. Qui è in programma il check in e il buffet di benvenuto. Negli ampi spazi della concessionaria gli appassionati potranno apprezzare le vetture, vere icone del lusso e del design italiano. Successivamente il corteo di auto raggiungerà il Museo Campano di Capua. Qui le auto faranno sosta in piazza dei Giudici, mentre i ferraristi e i loro accompagnatori potranno visitare il museo, uno dei più importanti della Campania e d’Italia. Nel pomeriggio, poi, le Ferrari in corteo transiteranno per Sant’Angelo in Formis con destinazione l’Hotel Golden Tulip Plaza.  “L’anno scorso i nostri ospiti –  ha ricordato con soddisfazione Laura Catone – sono rimasti affascinati dalla Reggia. Quest’anno abbiamo deciso di far conoscere loro un altro gioiello del nostro territorio: il Museo Campano. Sono in molti a non averlo mai visto”. Poi aggiunge: “Anche quest’anno sarà un successo soprattutto grazie alla finalità benefica che ci siamo posti come associazione”. Gli appassionati o i semplici curiosi avranno modo di ammirare le fuoriserie anche domenica. Il corteo delle “rosse” sfilerà lungo via Roma e corso Trieste. Quindi, aperitivo al Gran Caffè Margherita dove in tanti potranno immortalare il momento in uno scatto. Da qui, poi, la carovana si dirigerà per il pranzo a Villa Alma Plena. “Devo innanzitutto ringraziare i proprietari delle auto, la cui adesione anche quest’anno – aggiunge Laura Catone – si è dimostrata ampia e qualificata, permettendo di donare gioia e qualche sorriso in più ai bambini dell’Unicef. A volte un sorriso può contare molto. Lo sappiamo bene e proprio per questo abbiamo voluto organizzare l’evento e creare un’associazione per fare in modo da poter aiutare al meglio tanti bimbi”.

Fonte: Comunicato stampa

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 7171 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

Piedimonte Matese, Cacciari e il jazz al Festival dell’Erranza

Pietro Battarra – Autori, studiosi, ma anche musicisti, cantautori, strumentisti e artisti. È ricco il programma del Festival dell’Erranza in programma da venerdì 29 settembre a domenica primo ottobre a Piedimonte Matese,

Primo piano

Giornata del Tricolore, la bandiera che fu anche dei Borbone

Luigi Fusco – 224 anni e non sentirli. Il 7 di gennaio si celebrano le ricorrenze in onore della bandiera italiana. La sua prima apparizione risale a un’epoca precedente all’unità

Primo piano

Antichi Cantori per nuove emozioni, note vagabonde ad Aversa

Pietro Battarra – L’appuntamento è per oggi venerdì alle ore 21 a Palazzo Cascella ad Aversa. È qui che l’associazione culturale MirArte, presieduta da Rachele Romano, ha organizzato alle ore 21 l’evento

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply