Casapesenna, sulle ceneri dell’ex bunker ora piazza della Rinascita

Casapesenna, sulle ceneri dell’ex bunker ora piazza della Rinascita

Gaia Nugnes -Si chiamerà “piazzetta della Rinascita” perchè da qui Casapesenna vuole ricominciare. L’intitolazione di questo spazio con il murale del tricolore avverrà domani giovedì 7 dicembre, nello stesso giorno della cattura da parte della polizia di Stato del boss Michele Zagaria, dodici anni fa”. Ad annunciare la cerimonia e il nuovo nome della piazza nata sulle macerie del bunker dove si nascondeva uno dei più feroci camorristi del clan dei Casalesi, è il sindaco di Casapesenna, Marcello De Rosa. Alla festa dell’intitolazione della “piazzetta della Rinascita” è previsto l’arrivo dell’assessore regionale alla sicurezza, legalità e Immigrazione, Mario Morcone, il prefetto di Caserta Giuseppe Castaldo, il procuratore aggiunto della procura di Napoli Alessandro Milita e il capo della procura di Napoli nord, Antonietta Troncone. Saranno invitati anche i rappresentanti del consorzio che gestisce i beni confiscati alla camorra Agrorinasce e le istituzioni del territorio. «E’ giusto che ci siano tutti coloro che hanno contribuito all’abbattimento, dopo dieci anni, di un luogo considerato simbolo di una brutta storia di questa città – continua il sindaco De Rosa – c’è un prima e un dopo a Casapesenna, prima del 7 dicembre 2011 la parola “camorra” qui veniva solo sussurrata. Dopo la cattura di Zagaria i cittadini non hanno avuto più paura di dire che la camorra è stata sconfitta. Non abbassiamo la guardia, c’è ancora molto lavoro da fare e dobbiamo tenere alta l’attenzione perchè manca un senso comune di alleanza contro la criminalità. Ma sono trascorsi 12 anni dal 2011, possiamo dire che i passi avanti sono stati fatti e la piazzetta della Rinascita è una testimonianza di questo impegno delle istituzioni».

About author

Gaia Nugnes
Gaia Nugnes 21 posts

Sono una studentessa di scienze e tecniche psicologiche presso l'Università Federico ll di Napoli. Ho vissuto un anno in Brasile grazie al progetto Intercultura, imparando e perfezionando le lingue portoghese e inglese. Ho fatto parte dell'associazione studentesca Unione degli Universitari di Napoli.

You might also like

Primo piano

Guardia Sanframondi, presentati i Riti Settennali dell’Assunta

Maria Beatrice Crisci, foto di Massimo Nacca – Sono iniziati oggi lunedì 21 agosto a Guardia Sanframondi, nel Sannio, i Riti settennali di penitenza in onore dell’Assunta, che troveranno il

Attualità

Medicina Caserta. Monda: Non ci facciamo fermare dal Covid

Maria Beatrice Crisci -“Ieri mattina a Caserta nell’aula magna del complesso didattico del Corso di Laurea di Medicina e Chirurgia dell’Università Vanvitelli si è tenuta una seduta di laurea straordinaria

Cultura

Fare impresa nell’era digitale, il libro di Diego Matricano

Maria Beatrice Crisci – “Fare impresa nell’era digitale”, è il titolo del nuovo libro di Diego Matricano, professore associato del Dipartimento di Economia dell’Università Vanvitelli. «Il volume – spiega il