Casertavecchia, Generazione Libera ha l’ok di Isabella Ferrari

Casertavecchia, Generazione Libera ha l’ok di Isabella Ferrari

Pietro Battarra

Isabella Ferrari tra i testimonial dell’associazione di volontariato Generazione Libera. La nota attrice italiana, impegnata al Teatro Comunale di Caserta nello spettacolo Sisters con Iaia Forte, ha aderito subito all’invito del presidente del sodalizio Rosario Laudato. Intanto, l’associazione dà appuntamento per domani sera sabato 4 novembre alle ore 19,30 al Duomo di Casertavecchia per la quarta edizione della manifestazione «Incontriamoci al Borgo». La serata sarà condotta dal giornalista televisivo Luigi Ferraiuolo. Ospite d’onore sarà Sandro Ruotolo, un protagonista dell’informazione.

Nell’occasione saranno consegnati i due premi Alfiere dell’impegno civile, assegnati per questa edizione a Valerio Taglione, coordinatore del Comitato Don Peppe Diana, e a Mimma D’Amico, rappresentante del centro sociale ex Canapificio di Caserta. I riconoscimenti sono stati attribuiti dalla commissione formata da Claudia Buono, Rossella Calabritto, Alessia Fratta e Marina Scappaticci. I due premi sono stati realizzati dall’artista presepiale Gennaro Amoriello. Parteciperanno alla cerimonia il sindaco Carlo Marino e il presidente del Csv Assovoce di Caserta Camillo Cantelli. Non mancheranno certo i saluti del parroco don Nicola Buffolano.

 «La vera novità – racconta Rosario Laudato – sarà lo spettacolo musicale in un atto “Scateniamoci (il coraggio della legalità)” dell’Officina Teatrale Generazione Libera con la regia di Claudia Buono. È una rappresentazione teatrale in cui saranno messi in scena diversi temi, dalla violenza sulle donne al bullismo, alla legalità. Questa quarta edizione sarà anche l’occasione per la presentazione della campagna di sensibilizzazione per i disturbi psichici #accendiamounastella da parte delle associazioni di volontariato Sentieri Nuovi e Generazione Libera. Anche quest’anno abbiamo pensato a un ospite che potesse dare un valore aggiunto all’evento. Da qui la scelta di Sandro Ruotolo, che è sotto scorta per aver ricevuto minacce dalla camorra e che è un esempio di chi sacrifica la propria libertà per la comunità».

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9736 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Attualità

Medici Caserta, dall’Ordine encomio ai colleghi di Lusciano

Maria Beatrice Crisci -Lettera di encomio ai sette medici di Lusciano che si sono resi disponibili ad assistere i pazienti di altri colleghi impossibilitati a rispondere alle richieste. L’iniziativa è

Comunicati

Intelligenza artificiale! Nel numero speciale di Bufala News Magazine

-ChatGPT “direttore” per un numero di “Bufala News Magazine”, la rivista ufficiale del Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop. Per la prima volta un periodico di informazione,

Attualità

2 giugno, Festa della Repubblica. Il profumo della democrazia

Maria Beatrice Crisci -Era la res publica, il supremo interesse collettivo. Dal 1946 è la Repubblica Italiana, nata con il primo voto delle donne. Questa signora dalle vigorose origini ha oggi un anno