Cyfest, arte e tecnologia si incontrano alla Reggia di Caserta

Cyfest, arte e tecnologia si incontrano alla Reggia di Caserta

Maria Beatrice Crisci

Franz Cerami, Carol Lipstick 3

Franz Cerami, da “Lipstick”

– Il Cyfest è il più importante festival russo di arte e tecnologia. Arriva per la prima volta in Italia e sceglie la Reggia di Caserta. L’inaugurazione è per venerdì dalle 16 alle 19. Giovedì, invece, la preview per giornalisti e istituzioni. La mostra sarà visitabile fino al primo luglio. L’undicesima edizione del Cyfest, ovvero cyberfestival, è partita da San Pietroburgo, con tappe a New York, Pechino e Brighton, per poi approdare a Caserta, dove resterà fino al primo luglio.

Nelle retrostanze del ‘700 degli appartamenti storici della Reggia, arte e tecnologia si fonderanno in una mostra unica. La cura è di Anna Frants, Elena Gubanova e Isabella Indolfi. Dialogheranno artisti italiani e russi, attraverso installazioni interattive, sculture cinetiche, video proiezioni e intelligenza artificiale.

La curatrice Isabella Indolfi scrive: «La mostra è concepita come un percorso tra i grandi cambiamenti contemporanei. L’impeto del cambiamento digitale ha travolto tutti gli aspetti della realtà, la cui rappresentazione è mutata attraverso le tecnologie. Nelle sale della Reggia, i visitatori si preparino ad affrontare un viaggio tra visioni distorte del presente, del futuro e del passato».

Gli artisti coinvolti sono Anna Frants, Donato Piccolo, Alexandra Dementieva, Licia Galizia e Michelangelo Lupone, Elena Gubanova e Ivan Govorkov, Franz Cerami (sua la foto in evidenza), Daniele Spanò, Aleksey Grachev e Sergey Komarov e Maurizio Chiantone.

Insieme con Franz Cerami, l’altro artista campano è Maurizio Chiantone. Così racconta la sua opera sonora site specific «Ànime», ambientata nel lago delle ninfee del Giardino Inglese della Reggia, proposta in anteprima assoluta: «È una sospensione dell’anima di ciò che ci circonda, che comunica la sua essenza attraverso suoni e voci che bisogna ascoltare, interpretare e accogliere».

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9739 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

La Coscienza delle Donne, va in scena a Palazzo San Giacomo

Pietro Battarra – La Compagnia della Città & Fabbrica Wojtyla ritorna a Napoli. L’Otto marzo, infatti, metterà in scena una nuova visita guidata teatralizzata di Palazzo San Giacomo dal titolo: “La Coscienza delle

Comunicati

Ingegneri e architetti insieme, nasce così “un nuovo sguardo”

– Si svolgerà domenica alle 19,30 presso la chiesa dell’Annunziata a Casertavecchia l’ultimissimo appuntamento della quinta edizione di Un Borgo di Libri, l’appuntamento culturale nato e voluto da Luigi Ferraiuolo.

Cultura

I giovedì della canonica, la conferenza di Tullio Labella

Claudio Sacco -Nuovo incontro per i «giovedì della Canonica». Nel rituale appuntamento della settimana giovedì 25 novembre alle ore 17, presso la sua sede di Piazza Ruggiero n°1, penultimo appuntamento in programma