Fara Festival, un corto casertano la migliore opera sul sociale

Fara Festival, un corto casertano la migliore opera sul sociale

Roberta Greco

-Il corto «Leggero leggerissimo» di Antimo Campanile ha vinto il premio come migliore opera a tematica sociale della terza edizione del Fara Film Festival. Il corto è stato girato soprattutto a Formicola, ma anche a Castel di Sasso e Pontelatone, A produrlo il casertano Silvestro Marino per Sly Production, insieme con Alaska Film. Marino, tra l’altro a Caserta è gestore del Cinema Duel di Viale Borsellino.

Il cortometraggio «Leggero leggerissimo», della durata di quindici minuti, è ispirato liberamente a una storia vera. Protagonisti gli attori Corrado Taranto, Ilenia Incoglia, Renato Carpentieri, Rosaria Russo e, per la prima volta sullo schermo, il piccolo Francesco Maria Losco, bimbo realmente ipovedente. Si narra di come la vita di un uomo solitario e malinconico venga ribaltata grazie all’incontro con un bambino ipovedente. L’importante rassegna di Fara in Sabina, in provincia di Rieti, è un festival internazionale del cinema, che ha l’obiettivo di rafforzare il legame tra il territorio e la settima arte, sia dal punto di vista artistico-culturale sia come volano economico strategico del settore. L’ideatore del festival è Riccardo Martini, il direttore Daniele Urciuolo.

Lo short film made in Caserta è stato realizzato con il contributo della Regione Campania e della Film Commission regionale, con il patrocinio del Comune di Formicola e dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti della provincia di Napoli. Quindi, il partenariato della scuola di cinema e fotografia Pigrecoemme. Venerdì 5 agosto il corto sarà in concorso al festival Inventa un Film di Lenola, in provincia di Latina.

Silvestro Marino sottolinea: «La vita senza emozioni non ha senso di essere vissuta. Era importante dare una luce dove luce non c’è, ma ci sono calore e sensazioni infinite. Cerchiamo di mettere in luce le storie che hanno il diritto di essere raccontate e a cui non si dà lo spazio che meritano».

About author

Roberta Greco
Roberta Greco 89 posts

Roberta Greco - Avvocato, ha studiato Giurisprudenza presso la Seconda Università degli Studi di Napoli, conseguendo la laurea con 110 e lode. Ha studiato presso il liceo scientifico A. Diaz di Caserta. Ha conseguito la certificazione di inglese (C1) ESB e di spagnolo (B2) presso l'Università di Almeria. Attualmente svolge la professione di avvocato ed è consigliere comunale presso il Comune di Caserta. Ha un grande interesse per la politica, il mondo della moda e le altre culture.

You might also like

Food

La doppia vita della pastiera, il racconto di Annangela Cipriano

Maria Beatrice Crisci -«Nella tradizione delle nostre famiglie ci sono due tipi di pastiere, quella dolce e quella salata. Quella salata ho imparato a farla da sposata perché propria di

Primo piano

Il giro racconta, il libro di Gian Paolo Porreca a Sant’Arpino

-Sant’Arpino si tinge di rosa con “Il GIRO RACCONTA. La meravigliosa storia dei 115 arrivi della Corsa Rosa in Campania” (Edizioni LeVarie). Il libro del medico-scrittore Gian Paolo Porreca sarà presentato mercoledì