FaziOpenTheater, chiusura con il cantastorie Nando Brusco

FaziOpenTheater, chiusura con il cantastorie Nando Brusco

Alessandra D’alessandro

-“FaziOpenTheater 2022-2023” presenta l’ultimo spettacolo della quinta edizione dal titolo “Tamburo è Voce Battiti di un Cantastorie” di Nando Brusco. L’appuntamento è per domenica 11 giugno alle ore 19,00 presso la sala teatro di Palazzo Fazio in Via Seminario 10 a Capua. Antonio Iavazzo direttore artistico della rassegna commenta: «E’ una performance davvero speciale in quanto si tratta di un meraviglioso cantastorie calabrese, Nando Brusco, che, con tamburo e voce, in un viaggio emozionale, ci porta in mondi lontani ed epici che fanno risuonare l’anima e lo spirito». Lo spettacolo è presentato da “Kalisfera-il senso degli eventi” di Amaroni ed è interamente pensato e realizzato da Nando Brusco. Gli organizzatori raccontano: «Nando Brusco è un cantastorie originale. Diverso da tutti gli altri. Un suonatore di tamburo a cui piace raccontare storie. Un musicista da anni impegnato nel campo della musica popolare, con un percorso di studio sul tamburo rivolto alla ricerca della sua capacità evocativa, del suo suono, della sua ” voce “. Un artista a cui piace affiancare a tutto ciò l’aspetto culturale, narrativo, letterario presente nella culturapopolare, da lui studiata ed approfondita, ma presente soprattutto nella memoria orale di cui lui è portatore. Una performance davvero speciale. Si tratta di un viaggio emozionale, che ci conduce in
mondi lontani ed epici che fanno risuonare l’anima e lo spirito». Spiegano poi che attraverso questo
spettacolo l’autore compie un vero e proprio viaggio nella cultura popolare e nella memoria orale
della sua terra. Racconta ricordi di storie lontane, leggende, fatti realmente accaduti che rivivono
nel cerchio magico del tamburo: lo strumento che è ventre materno, forza generante, voce narrante
dell’umanità. Lo spettatore si troverà coinvolto in un viaggio emozionante. Fra mito e realtà. Fra
Voce e Tamburo. Gli organizzatori concludono poi: «L’idea di fondo è quella di far incontrare la
voce del narratore con le potenzialità sonore del tamburo. Il cantastorie, inoltre, scevro dei classici
cartelloni (con i suoi disegni), si ritrova ad evocare gli scenari cantati attraverso i suoni del tamburo;
il quale diventa risacca, diventa zappa, uccello in volo. L’uso del dialetto (anticipato da
un’introduzione in lingua italiana) esalta il ritmo e la musicalità del canto o del racconto». Per
informazioni e prenotazioni è possibile contattare i seguenti numeri: Antonio Iavazzo: 3389924524
o info@antonioiavazzo.it oppure Gianni Arciprete: 3343638451 o gianniarciprete@libero.it.

About author

Alessandra D’alessandro
Alessandra D’alessandro 305 posts

Alessandra D'alessandro - Pubblicista. Laurea triennale all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, facoltà di Lettere indirizzo linguaggi dei media. Ha frequentato il liceo classico Giannone a Caserta. Ha conseguito certificazioni di lingua inglese presso Trinity College London. Attualmente collabora nell’azienda familiare occupandosi di social media, comunicazione e fashion buying. Interesse spiccato per il mondo della moda, il giornalismo, la comunicazione e la cultura olfattiva.

You might also like

Primo piano

Liceo Quercia, sul palcoscenico di Palazzolo Acreide

-Novanta compagnie teatrali, provenienti da tutta Europa, in particolare dieci dalla Campania, ammesse alla competizione sulla base di una rigida selezione operata dall’Istituto Internazionale del Dramma Antico, rappresenteranno sul palco

Cultura

Caserta, apre le porte San Rufo. Il medioevo è prossimo futuro

(Enzo Battarra) – Apre le porte San Rufo e le aprono anche gli altri edifici storici come l’Abbazia di San Pietro ad Montes e il Palazzo Cocozza di Montanara nel borgo medievale

Primo piano

Museo Lab in Blu, all’Itis Buonarroti la giornata sull’autismo

Luigi Fusco –Museo Lab in Blu, è l’iniziativa promossa dal Museo Michelangelo di Caserta, presso l’Istituto Tecnico Buonarroti, prevista per sabato 2 aprile, a partire dalle 10.00, in occasione della