Giovani in campo. Castel Volturno, nasce l’associazione Futura

Giovani in campo. Castel Volturno, nasce l’associazione Futura

Gaia Nugnes -A Castel Volturno i giovani scendono in campo: nasce l’associazione “Futura”. La città di Castel Volturno è da sempre un comune molto complesso, caratterizzato nel corso del tempo da fenomeni sociali emergenziali. Quotidianamente i cittadini si ritrovano ad affrontare dei problemi che molto spesso mettono a dura prova la tenuta strutturale della città. Un territorio che ospita un grande numero di immigrati che molto spesso vengono lasciati nelle condizioni di non attuare il processo d’integrazione.
Un territorio estremamente frazionato, vasto e complesso da gestire, nel corso degli anni ha generato una cittadinanza “arrabbiata”, incazzata con le istituzioni nazionali e la politica locale. In questo quadro più che mai pericoloso dal punto di vista sociale e con un vuoto totale di infrastrutture che consentano l’aggregazione giovanile e il corretto sviluppo della prima infanzia, i giovani ed i cittadini in generale si sentono abbandonati. Nello specifico i giovani castellani hanno visto svanire le proprie radici territoriali, assistendo ad una decadenza culturale senza precedenti.
In questo contesto così precario, nasce l’associazione “Futura”, composta da un gruppo di giovani castellani che hanno raccolto il grido di allarme nella nuova generazione. Domenica 19 novembre, presso il bar “Paradise” in località Pinetamare a Castel Volturno, l’associazione Futura è stata presentata alla cittadinanza. Decine di giovani sono accorsi per assistere e partecipare alla nascita di questa nuova creatura associativa. L’obbiettivo che si pone l’associazione è quello di portare avanti le istanze dei giovani, creando le condizioni affinché la nuova generazione di questa città venga finalmente tenuta in considerazione.

About author

Gaia Nugnes
Gaia Nugnes 21 posts

Sono una studentessa di scienze e tecniche psicologiche presso l'Università Federico ll di Napoli. Ho vissuto un anno in Brasile grazie al progetto Intercultura, imparando e perfezionando le lingue portoghese e inglese. Ho fatto parte dell'associazione studentesca Unione degli Universitari di Napoli.

You might also like

Attualità

Vai! Marcianise s’illumina di rosa per Procida capitale cultura

Claudio Sacco Questa mattina in video conferenza la presentazione della candidatura dell’isola di Procida a Capitale Italiana della Cultura 2022.Nel corso dell’audizione, in collegamento con la commissione di esperti del

Arte

Invadere con dolcezza. La lezione della Cracking Art

(Luca Palermo) – Nel corso degli ultimi decenni il tema della relazione tra arte e spazio pubblico è stato oggetto di riflessione tanto da parte della critica quanto da parte

Arte

Un Lavoro per il Lavoro, artisti casertani per il primo maggio

Claudio Sacco  È per martedì 30 aprile il quinto appuntamento della rassegna “Invito all’Ordine. Salotti culturali nella casa dei commercialisti”, il ciclo di eventi curato da Maria Beatrice Crisci e