I vini di Tenuta Fontana in tavola a Casa di Miss Italia

I vini di Tenuta Fontana in tavola a Casa di Miss Italia

Miss Italia vuole dire bellezza e charme. Alle finali di Jesolo dal 6 al 10 settembre, Caserta sarà ben rappresentata sia dalle sue ragazze in concorso sia da un’eccellenza del territorio, il vino.

Nella Casa di Miss Italia, l’Hospitality Vip Area del Kursaal, ad accompagnare le cene e i buffet offerti agli ospiti ci saranno due vini prestigiosi dell’azienda vinicola Tenuta Fontana di Carinaro: il Civico 44, ovvero l’Asprinio di Aversa come bianco, e il Civico 34, cioè il Falerno del Massico Primitivo come rosso.

                                                                    Miss Italia

Tutti i protagonisti della grande kermesse nazionale si tratterranno nella Vip lounge della Casa di Miss Italia, che sarà il punto d’incontro per gli addetti ai lavori del Concorso, i giornalisti, gli sponsor e i tanti Vip ospiti dell’evento. Sarà anche un salotto ricco di appuntamenti e di eventi collaterali, di momenti musicali con un Dj set, di presentazioni editoriali, show case, tutorial style e cooking show, un fitto calendario di appuntamenti dedicati ai frequentatori dell’hospitality. Ma sarà anche il luogo dove nasceranno nuove iniziative di Pr per gli sponsor e tanti spunti di B To B.

                                                                                             Tenuta Fontana

Mariapina e Antonio Fontana, i giovani manager dell’azienda, hanno scelto l’Asprinio, il Civico 44, su cui si sentono di scommettere molto. È un vino bianco dal sapore intenso, che offre un ventaglio di sentori fruttati e floreali, prodotto dalle uve della classica alberata. È molto indicato su pizze e prodotti caseari come la mozzarella di bufala.

L’altro vino che sarà offerto è il Civico 34, un Falerno del Massico Primitivo, intenso, che ha un gusto persistente e caldo con sentori di frutta matura e di sottobosco.

L’azienda agricola Tenuta Fontana, costituita nel 2009, affonda le radici in una tradizione secolare quando a fine del 1800 prima i trisavoli e poi i nonni di MariaPina e Antonio hanno iniziato a recuperare alcuni terreni coltivati ad Asprinio.

Fonte: Comunicato stampa

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 8916 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

Tartassati dalle tasse, al Teatro Comunale ritorna Biagio Izzo

Claudio Sacco -«Tartassati dalle tasse» è lo spettacolo che Biagio Izzo porta al Teatro Comunale di Caserta da venerdì 3 a domenica 5 dicembre. Una commedia scritta e diretta da

Spettacolo

Peppe Servillo, quel tango napoletano a Cava de’ Tirreni

Gli anni della Piccola Orchestra Avion Travel sono un glorioso quanto ormai lontano ricordo. Peppe Servillo, cantante-attore noto per la sua esperienza con la formazione che vinse anche un Sanremo,

Economia

AlberThon, una no-stop per programmatori e informatici

Una 24 ore no-stop di creatività e innovazione dedicate a chi desidera mettere alla prova le proprie abilità e conoscenze tecnico/informatiche. La Fondazione Mario Diana Onlus lancia AlberThon, l’hackathon finalizzato