Il vescovo Lagnese al Liceo San Leucio, occasione di crescita

Il vescovo Lagnese al Liceo San Leucio, occasione di crescita

-Il vescovo Pietro Lagnese ha incontrato studentesse e studenti del Liceo Artistico San Leucio, il personale docente e Ata. Una mattinata di incontro e di visita nei laboratori della scuola per conoscere da vicino una delle realtà scolastiche più articolate della città. «È stato per noi – dice la dirigente scolastica Immacolata Nespoli – un’occasione di incontro e di crescita. Il confronto è ragione fondante del sapere. È nelle aule delle scuole che si costruisce il presente e il futuro del paese. La scuola è laica ma laicità significa anche incontro e accoglienza con tutti e la presenza del vescovo Lagnese è stata per noi tutti motivo di gioia. Condividiamo la visione di un mondo solidale, fatto di rispetto, di ascolto e di accoglienza. Ben vengano tutte le persone portatrici di pace e amore». Il vescovo ha ascoltato, seduto nei banchi di scuola, le parole delle studentesse e degli studenti e nei laboratori di architettura ha assistito ad una breve lezione fatta dalle allieve della VA che hanno gli hanno presentato il loro progetto di rinascita del Macrico. «La questione dell’ex Macrico – hanno detto le studentesse – è a noi molto vicina e l’abbiamo scelta come tema di progetto per l’esame di Stato. L’area progettuale che stiamo ultimando include un museo del ‘900, una piazza e un centro civico/biblioteca, così da diventare un luogo di aggregazione sociale a servizio della comunità che da tempo le cittadine e i cittadini di Caserta aspettano e desiderano». E con loro il presule ha parlato di Macrico. «Ho ascoltato con grande interesse la spiegazione del progetto – ha sottolineato– e ho invitato le allieve e i loro docenti a fare un sopralluogo nel Macrico. Andremo insieme perché per gli studi che stanno facendo è necessario che vedano da dentro spazi e possibilità».

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 8272 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano 0 Comments

Al D2.0-box di Caserta i reperti di un progetto di public-art

In occasione della 12esima giornata del contemporaneo AMACI al D2.0-box della dirartecontemporanea|2.0 gallery di Caserta(in via Tommaso Campanella 10 nella frazione di San Clemente) ritrovamento, appunto dei reperti, per rivivere e

Primo piano 0 Comments

Fuoco agli arredi, il 22 maggio del 1859 moriva a Caserta il Re

Luigi Fusco – Il 22 maggio del 1859 moriva Ferdinando Il di Borbone. Agonizzante concludeva la sua esistenza terrena nella “Camera da Letto delle Loro Maestà”. Da tempo era ammalato.

Attualità 0 Comments

Covid. Anci Campania, Salvatore: “Prudenza ma non allarmismo”

Maria Beatrice Crisci -«Evitando di lasciarsi irretire dalla disputa da stadio tra negazionisti e catastrofisti, la crescita dei contagiati, perlopiù asintomatici, induce fondatamente a ritenere che con questo virus bisognerà

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply