La canapa, una fibra versatile. Un convegno spiega come

La canapa, una fibra versatile. Un convegno spiega come

-Nell’ambito delle iniziative su letture di gusto per ripartire con la cultura, grazie alla collaborazione tra le Piazze del Sapere, l’associazione Caserta Turismo,  la rete delle imprese di Canapa Sativa, l’ASVIS (Agenzia Italiana per lo Sviluppo Sostenibile) e Anteas Casertana il giorno  venerdì 21 ottobre 2022 dalle 17 alle 19 nell’ENOTECA PROVINCIALE in via C. Battisti 50 a  CASERTA si terrà  il convegno sul tema: “LA VERSATILITÀ DELLA CANAPA COME PROSPETTIVA DI SVILUPPO ECOSOSTENIBILE”.         In apertura dei lavori ci saranno i saluti della Camera di Commercio di Caserta. La presentazione sarà a cura di Umberto Riccio (Canapa Sativa). Coordina Pasquale Iorio (Le Piazze del sapere). L’evento è destinato  a tutti coloro che sono interessati ad un mondo più sostenibile, ad azioni concrete per la salvaguardia del pianeta. Grazie ad interventi e contributi di esperti/e in materia nel corso dell’incontro verranno approfonditi i seguenti temi ed obiettivi:

  •     PRESENTAZIONE DI AGENDA 2030  – COME LA COLTIVAZIONE DI CANAPA  può essere efficace nella lotta per il cambiamento climatico (Valeria Papa, biologa e nutrizionista).    
  • CANNABIS SATIVA  IN UN MONDO DI SALUTE E BENESSERE – LO SCARTO DELLA CANAPA PER ENERGIA PULITA E ACCESSIBILE  (Andrea del Buono, immunologo).
  •     La coltivazione della canapa per sconfiggere la fame in un  mondo di salute e benessere (Salvatore V. De Lucia, consulente per igiene e sicurezza alimentare).
  •     La canapa per un consumo ed una produzione responsabile (Paola Melone, laureata in Giurisprudenza).
  •     Il modello di filiera come contributo della canapa per la bonifica dell’ambiente, del suolo e dell’atmosfera. 

L’iniziativa sarà arricchita con una esposizione  e degustazione prodotti tipici ricavati dalla  canapa sativa (Drena, Debox e Relax). In collaborazione con: FLAI CGIL, Auser Casagiove, Italia Nostra, Legambiente Caserta, LIPU Caserta, CAI Caserta.   

👩‍💻Comunicato stampa                  

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9767 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

La resa di Caserta torna in Reggia, il volume di Felicio Corvese

Pietro Battarra – È per venerdì 27 aprile alle ore 16,30 alla Reggia di Caserta nella sala Romanelli, in occasione dell’anniversario della firma della resa delle forze armate tedesche, avvenuta proprio

Primo piano

L’Alta Moda di Michele Del Prete premiata a Paestum 2019

Maria Beatrice Crisci  – Una atmosfera magica ha fatto da cornice alla sesta edizione del premio Fashion in Paestum 2019. Tra le eccellenze campane premiate lo stilista Michele Del Prete. Location dell’evento

Primo piano

Aurora Leone, da Pechino Express allo spot con Berrettini

Alessandra D’alessandro –Aurora Leone, l’amatissima comica casertana del gruppo dei The Jackal torna in televisione nello spot pubblicitario di Head and Shoulders. Nelle foto, sui suoi social, posa accanto all’atleta più