Le dame, i cavallier, l’armi, gli amori. Ecco la Capua medievale

Le dame, i cavallier, l’armi, gli amori. Ecco la Capua medievale

Luigi Fusco

– Persistono nella città di Capua diverse testimonianze della stabile presenza o del solo passaggio di alcuni ordini cavallereschi e dei crociati durante l’età medievale. La maggior parte di questi risiedevano nell’area dell’attuale Corso Gran Priorato di Malta, poiché il suo tratto si innestava con quello dell’antica via Francigena: strada percorsa dai pellegrini in viaggio verso la Terra Santa. Secondo la tradizione, lungo quest’arteria vi era la domus dell’Ordine dei Gerosolomitani, la cui funzione era destinata all’ospitalità per le milizie dei crociati, diretti a Gerusalemme per liberarla dai musulmani, e per i tanti viandanti che avevano fatto della propria esistenza un instancabile cammino di fede da concludersi al cospetto del Santo Sepolcro. A tale edificio era poi annessa una chiesa, intitolata a San Giovanni de’ Landepaldi, al cui interno vi erano le sepolture di molti esponenti dell’aristocrazia militare di origine longobarda.

Queste due fabbriche gerosolomitane sono andate distrutte in epoca ignota, in compenso sullo stesso Corso Gran Priorato sono visibili i resti di altre architetture coeve.

Noti anche come Ospedalieri, i Gerosolomitani di Capua erano considerati tra i cavalieri più ricchi e potenti d’Europa. La loro potestà giurisdizionale veniva esercitata anche in territori posti a migliaia di chilometri dalla loro domus. Tra proprietà terriere, campagne date in enfiteusi e attività di import ed export, i Gerosolomitani acquisirono, nel tempo, maggiore autorevolezza, tanto che, nel Trecento, in virtù dei servigi economici prestati alla corona angioina di Napoli, entrarono a far parte del parlamento del regno.

Oltre loro, nella medesima cittadina capuana, tra XII e XIII secolo, erano presenti anche altri ordini cavallereschi di tipo religioso-militare, anche essi impegnati in attività ospedaliere. Fra questi, vi erano i Cavalieri di San Giacomo, i Templari di San Terenziano e i Teutonici. Tutti i componenti di qualsiasi cavalierato vivevano in comunità, offrendo la propria opera di carità corporale in favore dei poveri, degli ammalati e dei viandanti, testimoniando, al contempo, la propria fede anche attraverso le pratiche liturgiche, in modo da garantire, eventualmente ve ne fosse bisogno, i sacramenti dell’estrema unzione ai pellegrini in fin di vita.

Luigi FuscoDocente di italiano e storia presso gli Istituti Superiori di Secondo Grado, già storico e critico d’arte e guida turistica regione Campania. Giornalista pubblicista e autore di diversi volumi, saggi ed articoli dedicati ai beni culturali, alla storia del territorio campano e alle arti contemporanee. Affascinato dal bello e dal singolare estetico, poiché è dal particolare che si comprende la grandezza di un’opera d’arte.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 6799 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

#ModaMusica, tra Reggia borbonica e Outlet un’estate regale

Claudio Sacco – Saranno Peppe Servillo & Solis String Quartet ad aprire i concerti live nella lounge area di piazza delle Palme a La Reggia Designer Outlet di Marcianise, nel Casertano. L’appuntamento è per

Primo piano

Festa di Sant’Anna a Caserta. Domenica la giornata clou

(Beatrice Crisci) – Domenica 31 luglio: questa la data clou a Caserta per i festeggiamenti in onore di Sant’Anna, la santa patrona della città. Messa in piazza alle 6 del

Comunicati

La mozzarella fa scuola, corso online e poi la pratica sul campo

Ha preso il via la quarta edizione del corso per diventare casari, promosso dalla Scuola di formazione lattiero casearia del Consorzio di Tutela Mozzarella di bufala campana Dop, in collaborazione

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply