Le stelle cadenti? Si vedono meglio nel Planetario. A Caserta

Le stelle cadenti? Si vedono meglio nel Planetario. A Caserta

– Il Planetario di Caserta, in occasione del fenomeno delle stelle cadenti, organizza un evento extra per i curiosi e gli appassionati che ne vorranno sapere di più. Le cosiddette “Perseidi”, tradizionalmente sono visibili la notte di San Lorenzo ma la massima intensità dello sciame è la notte del 12 agosto.
Infatti, Domenica 13 agosto 2017, ore 21, gli spettatori dl Planetario avranno la possibilità di godere di una appendice extra allo spettacolo usuale, dedicata al suggestivo fenomeno.
L’affascinante spettacolo astronomico per secoli era stato interpretato come portatore di sventure. Per esempio, la cronaca di Romualdo Salernitano (come riporta Schiapareli) afferma che «Nell’anno 902 fu presa dai Saraceni la città di Taormina… In quel medesimo anno furono vedute fiammelle scorrere per l’ aria simili a stelle: e nella medesima notte il re dell’Africa (cioè il capitano de’ Saraceni) stando ad assediare Cosenza città della Calabria, mori per giudizio di Dio». Gli spettatori potranno, invece, scoprire che le stelle cadenti sono correlate al passaggio delle comete (ma le stelle cadenti non sono comete!!), come propose per la prima volta proprio l’astronomo Schiaparelli in una serie di lettere a padre A. Secchi (1866-1867).
Il breve extra (11 min circa) seguirà lo spettacolo “Vita da stella”, che racconta la nascita e la morte della stelle, la corrispondenza tra caratteristiche percettive delle stelle (colori e luminosità) e proprietà fisiche, i meccanismi di produzione di luce e calore, i carburanti e i prodotti e i tempi della “combustione” nelle stelle. Propone, inoltre, la classificazione delle stelle della rispetto alla massa e alla fase evolutiva (stella di “sequenza principale”, giganti blu, supergiganti e giganti rosse, nane bianche). La narrazione si chiude con la simulazione dei drammatici processi di morte delle stelle e, in particolare, le supernovae (stelle a neutroni, pulsar, buchi neri stellari).”Vita da stella” e l’extra sulle stelle cadenti sono produzioni originali ideate e realizzate a Caserta (prof. L.A. Smaldone, P. Di Lorenzo), come tutti gli altri spettacoli del Planetario. Per incentivare la partecipazione del pubblico, per gli spettacoli di agosto 2017 il prezzo del biglietto sarà ridotto (€ 5) anche per tutti gli spettatori adulti.
Prevendita in sede, senza maggiorazioni di prezzo, su appuntamento, entro venerdì 11 agosto ore 12. Non è possibile prenotare.
L’orario di inizio dell’evento è fissato per le ore 21 e sarà rispettato con puntualità: non sarà possibile ammettere in cupola i ritardatari a spettacolo iniziato; biglietteria dalle 20.40, capienza 50 posti. Durata 1 ora e 20 minuti circa.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9739 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

Una casertana per I Bastardi di Pizzofalcone, è Elena Starace

Maria Beatrice Crisci -Tra gli attori della serie “I Bastardi di Pizzofalcone” di Rai Uno c’è anche la giovane attrice casertana Elena Sarace. La vedremo lunedì 11 ottobre nel quarto

Cultura

Isis Federico II, evento con il vaticanista don Giulio Albanese

Luigi Fusco -Provare a ripensare l’economia mondiale partendo dai paesi più poveri del Mondo. È stato questo il temaportante dell’incontro che si è svolto, mercoledì 15 febbraio, presso l’Aula Magna

Cultura

La scrittrice Maria Bruno al Centro Hecate di Casagiove

(Redazione) – Sabato 28 gennaio prende il via la nuova serie di incontri del Centro Hecate di Casagiove, anima culturale e formativa di Spazio Donna, di cui è responsabile Adele Grassito. Protagonista