Luca Rossi, protagonista sul palco del Ce Gusto Urban Park

Luca Rossi, protagonista sul palco del Ce Gusto Urban Park

Roberta Greco

-Luca Rossi, percussionista casertano e maestro della tammorra, sarà protagonista sul palco del CeGusto StrEat Fest sabato 30 aprile alle 21. Considerato tra i maggiori esponenti della musica folklorica campana, Luca Rossi ha suonato e portato i suoi tamburi un po’ ovunque, dalla vicina Tunisia fino in Bulgaria, passando per l’Armenia, la Spagna e la Grecia. I suoi ritmi e la sua voce creeranno una magia davvero unica nell’Urban Park di Caserta. È questa la grande area verde nel cuore della città, sommando Villa Giaquinto e Park San Carlo. La kermesse, patrocinata dal Comune di Caserta, è organizzata dall’associazione Zero Zero Live di Armando Rispoli e Tommaso Zottolo. Ricco il programma della giornata di sabato 30 aprile del CeGusto Urban Park. Gli orari: dalle 10,30 alle 15 e dalla 17 alle 24. CeGusto StrEat Fest è diviso in diverse aree con i relativi programmi. Due sono dedicate all’enogastronomia, con otto truck food, due birrifici, due aziende vinicole e una spritzeria.

Anche in questo ultimo weekend Decathlon Marcianise aprirà i suoi campi da gioco gonfiabili e la UISP organizzerà una serie di attività per tutti. Quindi, gli stand di artigianato, di hobbistica e del riuso a cura di Arti Mestieri Tradizione e Folklore e di Passamano Caserta. E ancora l’area dedicata ai laboratori di saponificazione, di pattinaggio, di yoga, di aikido, di danza, di teatro e di disegno, di cucina organizzati dalle associazioni amiche del CeGusto.  Nell’area olistica si potrà sperimentare un trattamento shiatsu o reiki o partecipare a una sessione di yoga o di mindfulness con le realtà AURA Angeli, Università Popolare Shen Shiatsu Do, Yoga Raw e Yoga della risata. Quindi, gli show cooking Electrolux e le selezioni musicali in vinile di una serie di collezionisti amici del festival selezionati da BoGy e Earthwork Sound System.

L’area culturale a cura di Achille Callipo della Libreria Pacifico aprirà la sua libreria a cielo aperto sabato 30 aprile alle 10,30 con “Caserta. Guida alla città” di Lidia Falcone, edito da Spring Edizioni. Alle 11,30 sarà la volta di “Voci operaie (1950-2018). San Leucio e la fabbrica della seta” di Fosca Pizzaroni, edito da D’Amico Editore. Alle 12,30 poi “Caserta 1945. La Costituzione e la Repubblica” di Paolo Franzese, edito da D’Amico Editore. Quindi, nel pomeriggio alle 17 il volume “Il mio piccolo infinito” di Giovanna Santo, edito da Abra Books. Alle 18 “Il social consiglio in outfit da Bianconiglio” di Valeria Frascatore, edito da Youcanprint. Ultimo appuntamento alle 19 con “Sinuessa” di Raffaella Alois edito da Youcanprint. L’intero programma del CeGusto StrEat Fest si può consultare sul sito creato da OPS https://www.cegusto.info e su tutte le pagine social collegate.

About author

Roberta Greco
Roberta Greco 89 posts

Roberta Greco - Avvocato, ha studiato Giurisprudenza presso la Seconda Università degli Studi di Napoli, conseguendo la laurea con 110 e lode. Ha studiato presso il liceo scientifico A. Diaz di Caserta. Ha conseguito la certificazione di inglese (C1) ESB e di spagnolo (B2) presso l'Università di Almeria. Attualmente svolge la professione di avvocato ed è consigliere comunale presso il Comune di Caserta. Ha un grande interesse per la politica, il mondo della moda e le altre culture.

You might also like

Attualità

Oasi San Silvestro. Quest’anno la Pasquetta si fa nel Bosco

Alessandra D’alessandro -Pasquetta è alle porte ed è arrivato il momento di iniziare a pensare a dove trascorrere questa giornata con la famiglia in allegria trascorrendo del tempo spensierato con

Primo piano

Francolise. Palazzo D’Alterio-Tarantino tra le Eccellenze Italiane

Luigi Fusco -Lo storico Palazzo D’Alterio-Tarantino di Francolise è tra le Eccellenze Italiane, il circuito online che, da poco più di un decennio, promuove l’immagine di Italiani nel mondo, mettendo

Primo piano

Nomofobia, quel telefonino che è la nuova “droga digitale”

Camilla Nappi* -Con l’avvento della rivoluzione digitale, il telefono ha cominciato ad insinuarsi gradualmente e in maniera predominante nelle nostre vite, al punto da divenire uno strumento quasi indispensabile che