Madonna di Loreto, l’Aeronautica celebra la sua protettrice

Madonna di Loreto, l’Aeronautica celebra la sua protettrice

(Comunicato stampa) -Martedì 12 dicembre 2023, la Scuola Specialisti A.M., per celebrare la Beata Vergine Lauretana, protettrice degli aviatori, ha organizzato una Santa Messa, nella Cappella Palatina della Reggia di Caserta, presieduta da Sua Eccellenza Reverendissima il Vescovo della Diocesi di Caserta e Arcivescovo della Diocesi di Capua, Mons. Pietro Lagnese

La solenne liturgia eucaristica ha visto la partecipazione delle autorità civili e militari del territorio e dei rappresentanti delle sezioni della Regione Campania dell’Associazione Arma Aeronautica, nonché la presenza del personale militare, dipendenti civili e frequentatori di Corso dell’Istituto di formazione casertano.

Nell’anno in cui l’Aeronautica Militare celebra il suo primo centenario della sua costituzione, la celebrazione per la Madonna di Loreto, qui a Caserta, è avvenuta con l’inusuale formula su due giorni. Nella giornata di lunedì 11 dicembre la Scuola Specialisti ha effettuato la cerimonia dell’Alzabandiera solenne, durante la quale, il Comandante della Scuola, Colonnello Francesco Sassara, ha dato lettura del messaggio del Signor Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, Gen. S.A. Luca Goretti, ha deposto una composizione floreale alla Statua della Virgo Lauretana sul Piazzale delle Bandiere e ha consegnato alcune onorificenze al personale militare della Scuola. La cerimonia è proseguita al Sacrario dei Caduti dell’Aeronautica Militare a Caserta dove il Comandante ha deposto una composizione floreale e ha osservato un minuto di raccoglimento in memoria dei caduti.

Nella giornata successiva, la celebrazione è proseguita nella Cappella Palatina della Reggia di Caserta, dove Mons. Lagnese, ha celebrato la Santa Messa,assistito dal Cappellano militare della Scuola don Emilio Di Muccio. Il Colonnello Sassara, al termine della funzione religiosa, nel ringraziare l’autorità religiosa per la sua presenza, unitamente alle altre autorità intervenute, ha rivolto un indirizzo di saluto ai presenti ponendo l’accento sulla solennità della ricorrenza e sottolineando quanto sia importante la Santa Patrona per il personale dell’Arma Azzurra in tutte le sue attività quotidiane sia in Italia che all’estero.

Il legame tra l’Aeronautica Militare e la Madonna di Loreto risale ai primi decenni del XX secolo, quando la Vergine Maria cominciò ad essere venerata quale protettrice degli aviatori. Nel 1920 Papa Benedetto XV, accogliendo i desideri dei piloti della prima guerra mondiale, proclamò la Madonna di Loreto Celeste Patrona di tutti gli aviatori e approvò anche la formula di benedizione degli aerei, che fece inserire nel Rituale Romano.

Il 12 settembre dello stesso anno ebbe luogo a Loreto una cerimonia religioso-patriottica per la proclamazione della Madonna di Loreto a Patrona. Il 28 marzo 1923, l’Aeronautica Militare fu costituita quale Forza Armata autonoma e, da allora, in tutti i Reparti viene venerata la Beata Vergine Lauretana e il 10 dicembre di ogni anno l’Aeronautica celebra tale ricorrenza.

La Scuola Specialisti è un Istituto militare di istruzione per le attività di formazione basica iniziale, formazione tecnica specialistica, addestramento, aggiornamento, specializzazione, qualificazione e riconversione del personale dell’Aeronautica Militare, delle Altre Forze Armate, Corpi Armati e non dello Stato, nonché di personale di Forze Armate estere. Dipende dal Comando delle Scuole/3^ Regione Aerea con sede a Bari.

About author

You might also like

Primo piano

“Guardando a N_EST”. A Napoli la mostra di Mario Ferrara

Redazione -Si inaugura venerdì 16 dicembre a Palazzo Gravina a Napoli (sede del DIARC) la mostra fotografica di Mario Ferrara dal titolo «GUARDANDO A N_EST –  Paesaggi di un’economia possibile». «La mostra – spiega Ferrara – è relativa ad una

Primo piano

Musica Barocca, al via il Festival Sicut Sagittae al Domus Ars

Il Festival di Musica Barocca Sicut Sagittae, riparte. Il Festival è alla V edizione e apre la stagione concertistica del centro di Cultura Domus Ars di Carlo Faiello. Prodotto dal Il Canto

Attualità

Marino: “Da Caserta un modello per rilanciare l’agricoltura”

“Sono convinto che partendo proprio dalle città del sud Europa come Caserta possiamo costruire un modello virtuoso che crei le condizioni affinché l’Europa possa diventare davvero uno Stato unico nelle