Minestra maritata. La Bolla, qui la pizza incontra la cucina

Minestra maritata. La Bolla, qui la pizza incontra la cucina

Redazione – Dopo gli importanti risultati raggiunti in questo ultimo anno, “La Bolla”, il ristorante pizzeria di Caserta, interno alla settecentesca “Villa Maria Cristina”, chiude il 2023 con una gustosa proposta. Arriva in carta, una portata luculliana, pensata per restare a menù per tutta la durata delle festività: la minestra maritata. La minestra maritata, in Campania, è un rito. Non c’è pranzo di Natale o di Santo Stefano che non si apra con questa calda pietanza, da sola sufficiente a saziare lo stomaco e lo spirito, essendo allo stesso tempo una portata ed una consuetudine per i commensali. Uno sposalizio che regge da secoli, mai sfiorato da timori di divorzio o di separazione, che trae la sua forza dall’unione indissolubile tra la carne e le verdure, che si maritano rendendo possibile il  perpetuarsi di questo rito collettivo. L’ idea di minestra maritata, a “La Bolla”, nasce dall’incontro tra pizza & cucina, tra il comparto capitanato da 𝗦𝗶𝗺𝗼𝗻𝗲 𝗗𝗲 𝗚𝗿𝗲𝗴𝗼𝗿𝗶𝗼 e quello presidiato da 𝗚𝗶𝗼𝘃𝗮𝗻𝗻𝗶 𝗭𝘂𝗹𝗹𝗼. Un piatto che si concretizza portando in tavola tutto il sapore di una tradizione perpetuatasi negli anni, attualizzandola e rendendola unica come solo il pizzaiolo e lo chef sanno fare. 7 verdure, 5 carni e una preparazione magistrale, regalano tutta la succulenza di questa preparazione, accompagnandola ad una focaccia croccante ai cereali selezionati.

About author

You might also like

Editoriale

Caserta, in piazza il saluto di suor Rita Giaretta alla sua città

Maria Beatrice Crisci  – Lascia Caserta dopo 24 anni. È Rita Giaretta, suor Rita, 63 anni, vicentina di nascita, dell’ordine delle Orsoline del Sacro Cuore di Maria. Andrà a Roma a continuare la

Primo piano

Zucchero, fa tappa a Caserta nei Cortili della Reggia

-Il “WORLD WILD TOUR” di ZUCCHERO “SUGAR” FORNACIARI si arricchisce di nuovi appuntamenti live in Italia: quinta data a ROMA (4 giugno alle Terme di Caracalla), 2 nuove date a TRIESTE (4 e 5 luglio

Primo piano

“Itaca”, la collettiva itinerante al Museo Campano di Capua

Luigi Fusco -Un vero e proprio viaggio artistico, all’insegna del contemporaneo, è stato condotto al Museo Provinciale Campano di Capua. Un percorso di cultura figurativa che si è svolto lungo