Mirabilia a Caserta, call per operatori del turismo culturale

Mirabilia a Caserta, call per operatori del turismo culturale

-La Camera di Commercio di Caserta ospiterà dall’11 al 13 Novembre la Borsa del Turismo Culturale, si tratta dell’evento Mirabilia, il network di Unioncamere e di 17 Camere di Commercio Italiane. Il programma, denso di appuntamenti, si articolerà in incontri B2B nel settore turistico, riservato ad aziende del settore (tour operator, agenzie di viaggio, albergatori, agenzie di incoming) operanti nei territori che possono vantare la candidatura o la titolarità di un sito materiale riconosciuto come bene di patrimonio dell’umanità dall’UNESCO e a 45 buyer (operatori incoming, decision manager, buyer luxury travel) provenienti principalmente dai Paesi UE e nel settore food & drink riservato alle aziende con le stesse caratteristiche sopra riportate e a circa 30 buyer provenienti da area europea. Il giorno 12 novembre sarà firmata la “Dichiarazione di Glasgow sull’azione per il clima nel turismo”, promossa dalla rete One Planet di Unwto, l’organizzazione mondiale del Turismo, impegnando i 17 territori a realizzare azioni concrete sul tema del turismo sostenibile. La sottoscrizione dell’impegno avverrà nell’ambito di uno degli eventi collaterali e la conclusione dei lavori della Borsa è prevista per il giorno 13 novembre, ore 11.30, nel corso della conferenza stampa presso la Sala Romanelli della Reggia di Caserta a cui prenderanno parte Tiziana Maffei, direttore della Reggia di Caserta; Tommaso De Simone , presidente della Camera di Commercio di Caserta; Angelo Tortorelli, presidente associazione Mirabilia; Dario Franceschini, ministro della Cultura, Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania ed Andrea Prete, presidente Unioncamere. «La sfida – afferma Tommaso De Simone – che abbiamo accettato a Caserta, che ospita tra gli altri sul suo territorio il bene Unesco Reggia, è di puntare ad un turismo eco-sostenibile sostenendo l’impegno globale di dimezzare le emissioni ma allo stesso tempo puntiamo ad incrementare il turismo facendo leva su un filone particolare quello del turismo gastronomico in una cornice di sostenibilità».

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 8558 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Attualità 0 Comments

Sanità. Cisl Fp Caserta. In agitazione i lavoratori in appalto di servizio Gesap

La Cisl Fp di Caserta ha proclamato lo stato di agitazione dei 49 lavoratori Oss della Gesap in servizio presso l’azienda ospedaliera. Questa la nota del sindacato: “A seguito delle

Primo piano 0 Comments

Ospedale Caserta. Premio Anna Maria De Sipio all’Oncologia

Claudio Sacco  – Un altro prestigioso premio si va ad aggiungere ai riconoscimenti attribuiti all’AORN di Caserta, Azienda Ospedaliera di Rilievo Nazionale “Sant’Anna e San Sebastiano”. L’Unità operativa complessa di

Primo piano 0 Comments

Ercole a colori, nuove ipotesi per la celebre scultura del Mann

Luigi Fusco -Giungono nuove acquisizioni in merito alle tracce cromatiche dell’Ercole Farnese esposto presso il Museo Nazionale Archeologico di Napoli. A seguito delle indagini condotte dagli studiosi del gruppo “MANN

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply