Mostre, l’archeologia è svelata dai musei della Terra di Lavoro

Mostre, l’archeologia è svelata dai musei della Terra di Lavoro

Claudio Sacco

Museo Michelangelo

– Sarà inaugurata oggi giovedì 30 settembre alle 19 la mostra documentaria “Archeologia svelata: ricerca, creatività, e partecipazione”,. E’ questa una iniziativa corale del Sistema Museale Terra di Lavoro, nelle sei sedi dei musei membri Museo Arte Contemporanea Caserta, Museo Civico Maddaloni, Museo Civico “Raffaele Marrocco” di Piedimonte Matese, Museo Civiltà Contadina San Nicola La Strada, Parco della Memoria Storica San Pietro Infine, Museo Michelangelo Caserta. La Mostra sarà costituita complessivamente da 48 pannelli diversi, 8 dei quali saranno esposti in ciascuna delle sedi museali. I pannelli presentano immagini e descrizioni di ricerche e scavi archeologici del tutto nuovi o realizzati in passato.

In particolare presso il Teatro Comunale “Costantino Parravano”, sarà inaugurata la sezione casertana della mostra, a cura del MAC3, Museo capofila del Sistema Museale. L’esposizione è incentrata su reperti archeologici presenti sul territorio cittadino e in particolare all’interno della Reggia di Caserta, fonti di conoscenza di un passato finora prevalentemente ad appannaggio degli specialisti. Si intende, in tal modo, offrire ai cittadini un’immagine inedita della città ed in particolare del Palazzo Reale, puntando alla scoperta del valore non solo storico –architettonico, ma anche archeologico di questi luoghi.

“L’emergenza sanitaria – afferma l’Assessora alla Cultura, prof.ssa Lucia Monaco – sta acuendo drammaticamente le criticità culturali e sociali del territorio e di riflesso quelle dei nostri musei locali. Occorre trasformare in opportunità questa crisi, una sfida cruciale per il futuro dei musei. L’archeologia è stata identificata come tema del nostro progetto 2021, perché costituisce l’identità condivisa del nostro territorio”.

L’intera iniziativa gode della collaborazione con la Soprintendenza Archeologia Belle Arti Paesaggio per le Province di Caserta e Benevento, l’Università degli studi della Campania “L.Vanvitelli” (Dipartimento di Lettere e Beni Culturali), l’Università degli Studi di Napoli “Federico II” (Dipartimento di Fisica) e il Museo Provinciale Campano, ed è stato finanziato dalla Regione Campania. La mostra resterà in esposizione fino a dicembre, e sarà visitabile, oltre che nei giorni di apertura del teatro per spettacoli, nei seguenti orari: lun.- ven. ore 9.00-13.00

Mart. e giov. Ore 15.00-17.00.

Per visite scolastiche è possibile prenotare via mail all’indirizzo ufficiocultura@comune.caserta.it

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 8439 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano 0 Comments

Accoglienza profughi, al Comune un tavolo con le associazioni

-Si è tenuto questa mattina, presso la Sala Giunta del Comune di Caserta, il tavolo di confronto tra le associazioni di volontariato protagoniste dell’accoglienza dei profughi ucraini che scappano dalla

Cultura 0 Comments

Interferenze a Caserta, sì della giunta al progetto di AmàteLab

La Città di Caserta ha aderito a “Interferenze”, il progetto dell’associazione AmàteLAB, indirizzato alla narrazione e alla promozione del patrimonio culturale campano, in particolare di quello casertano. Lo ha deciso

Primo piano 0 Comments

Gli ultimi giorni di Carnevale, la destinazione è Montemarano

Augusto Ferraiuolo – Come già ricordato in un precedente articolo su Ondawebtv, la festa di Sant’Antonio Abate di metà gennaio celebra l’inizio di un periodo estremamente particolare e interessante dal punto di

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply